Short News

Arkad-ABB S.p.A: la joint venture che punta al Nord Africa

dream-big

“Vogliamo portare la bandiera saudita fuori dai confini nazionali”, diceba Abdelhadi tempo fa ed è proprio ciò che sta facendo 

 

 

Arkad – la compagnia saudita fondata nel 2011 con il nome di Saudi KAD, e poi rinominata in febbraio – che sta costruendo una rete di condutture per il gigante petrolifero Saudi Aramco, espanderà gli affari “fuori dal regno” per aprire le porte al business in Nord Africa e nelle regioni del Golfo.

pipeline

La compagnia ha firmato accordi di acquisizione di azioni di maggioranza in una joint venture con ABB. Questo progetto darà ad Arkad un appoggio in Algeria, Kuwait e Emirati Arabi Uniti. Entrambe, Arkad e ABB, hanno rifiutato di pronunciarsi rispetto al valore della transazione per l’acquisizione, che sarà completata a dicembre. Sappiamo che l‘impresa che nascerà dalla collaborazione si chiamerà Arkad-ABB SpA e avrà sede a Milano, presso l’attuale sede di ABB petrolio e gas. Abdelhadi e Holsten si sono rifiutati di identificare qualsiasi cliente del venture.

“E’ stato un nostro obiettivo sin dall’inizio” ha detto  Hani Abdelhadi, managing director di Arkad, a Dubai “attraverso un’acquisizione, è più facile l’accesso al mercato che cercare di andare e creare in ogni paese”.

Dal canto suo, ABB ribatte nella persona di Erik Holsten, managing director di ABB Global Oil, Gas and Chemicals Business da Oslo, “vediamo questa come una chiara opportunità di crescita“.

Arkad, con sede nella città orientale saudita di Al Khobar, sta attualmente sviluppando un impianto di gasdotto per Aramco che si estende a più di 1.100 chilometri dalla provincia orientale dell’Arabia Saudita a Rabigh sul Mar Rosso; la rete fa parte del Master Gas System del Paese che mira a fornire gas in sostituzione del petrolio attualmente utilizzato per generare elettricità e anche per inviare gas a impianti petrolchimici

La compagnia saudita prevede di realizzare 2 miliardi di riyals (533 milioni di dollari) nelle vendite di quest’anno, anche se Abdelhadi ha rifiutato di fornire stime dettagliate per il reddito o le proiezioni del 2017 per future vendite e redditi.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>