Energie del futuro

Bangladesh, solare e nucleare per una rivoluzione energetica

Nucleare Bangladesh

Al via la realizzazione delle fondamenta della centrale nucleare Rooppur, in Bangladesh

 

Mentre stanno per prendere il via i lavori della centrale nucleare Rooppur, finanziati dalla Russia, il Bangladesh punta sul solare per bypassare il problema della rete elettrica e fornire energia alle diverse comunità.

Al via lavori per centrale nucleare in Bangladesh

Non è certo un nuvoo progetto quello della centrale nucleare del Bangladesh situata presso la città di Rooppur, nel distretto di Pabna, divisione di Rajshahi. Tutto era stato già deciso: il numero di reattori (ci saranno 2 VVER1000) e la Russia darà il denaro. Viene “approvato il progetto di accordo tra il governo russo e quello della Repubblica popolare del Bangladesh sul prolungamento dello stato di credito all’esportazione per il governo del Bangladesh, al fine di finanziare la costruzione di una centrale nucleare” nel paese asiatico, recitava il decreto pubblicato a luglio 2016 sul portale ufficiale di informazioni legali russo.

BangladeshOra tutto si fa concreto. E tra poche settimane, secondo quanto annunciato da Alexey Likhachev, capo dell’azienda nucleare di Stato della Federazione Rosatom, ci sarà la cerimonia per la posa delle fondamenta del sito della centrale nucleare Rooppur.

“Nelle prossime settimane creeremo le fondamenta in Bangladesh”, ha detto Likhachev in una sessione plenaria dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA).

La rivoluzione del solare

Nel frattempo, il Paese punta sul solare. Sono diversi i cittadini che hanno scelto di usufruire del Solar Home System, ovvero della possibilità di installare un pannello fotovoltaico sui tetti delle case, per soddisfare la domanda energetica domestica, ovviando alla mancanza della rete elettrica.

Negli anni passati il governo ha deciso di offrire mutui a basso costo a compagnie private o a non-profit per installare i pannelli. I residenti dovranno ripagare questi mutui su un arco di 1-3 anni. Il costo totale per un pannello di 100watt, che è sufficente per molte famiglie del Bangladesh, è l’equivalente di 600 euro.