Sostenibilità

Libretto sicurezza per rinnovabili e idrogeno. Così la Basilicata guarda al futuro

L’obiettivo è maggiore sicurezza e meno rischi per i cittadini e l’ambiente

Istituzione del libretto sicurezza, unico in Italia, per il controllo e la verifica degli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili e promozione dell’utilizzo dell’idrogeno come combustibile alternativo alle fonti fossili. Sono le due novità in materia di energia contenute negli articoli 56 e 58 della legge regionale n. 11 del 29 giugno della Regione Basilicata.

IL LIBRETTO DI SICUREZZA È UNA NOVITÀ IN ITALIA

“Con il libretto di sicurezza – dichiara l’assessore regionale all’Ambiente ed Energia, Francesco Pietrantuono – saranno assicurati i controlli e garantita, in particolare per le pale eoliche, maggiore sicurezza con meno rischi per i cittadini e l’ambiente. Il libretto di sicurezza è una novità in Italia e, per tale ragione, ho intenzione di sentire, per la redazione del disciplinare di attuazione, gli ordini professionali e le organizzazioni di categoria, oltre ai comitati interessati”.

idrogenoPER ATTUARE LA STRATEGIA BASATA SULL’IDROGENO SARANNO DEFINITI ACCORDI CON GLI ENTI DI RICERCA E NON SOLO

“Con le norme in materia di promozione dell’utilizzo dell’idrogeno intendiamo innovare il sistema favorendo un’economia basata anche su tale combustibile, alternativo alle fonti fossili. Per l’attuazione della strategia basata sull’idrogeno saranno definiti accordi con gli Enti di ricerca, Enti locali, associazioni di categoria, consorzi di imprese e società”, aggiunge Pietrantuono.

PIETRANTUONO: GREEN ECONOMY LUCANA È UN’AZIONE CONCRETA E UN PONTE VERSO IL FUTURO

“Guardiamo al futuro – conclude Pietrantuono – con un percorso innovativo di sviluppo delle fonti di energia che vede protagonisti i territori, gli enti di ricerca, il sistema produttivo. La green economy lucana è un’azione concreta e le nuove norme regionali in materia di produzione di energia e controllo degli impianti sono un ponte verso il futuro”.