Sostenibilità

I big dell’Oil&Gas in corsa per comprare fotovoltaico Rtr

fotovoltaico

Eni, ENel, Bp ed Erg, tra le altre, si sfideranno nella maxi-gara per l’acquisizione degli asset fotovoltaici del gruppo Rtr Rete Rinnovabile

 

Il private equity internazionale Terra Firma vende gli asset fotovoltaici italiani, confluiti nel gruppo Rtr Rete Rinnovabile: il settore dell’energia verde si prepara dunque ad assistere a quella che potrebbe essere definita una delle maggiori cessioni europee degli ultimi anni. Ci sono già, almeno secondo le prime indiscrezioni, i primi potenziali clienti. A voler aggiudicarsi gli asset sarebbero le italianissime Enel, Eni ed Erg, ma anche colossi del settore Oil&Gas, tra cui BP, fondi di investimento privati e fondi sovrani del Medio Oriente.

fotovoltaico I numeri dell’operazione sono importanti: l’acquisizione vale 1,5 miliardi di euro. Rtr è il primo operatore indipendente del solare in Italia, possiede 132 impianti fotovoltaici distribuiti capillarmente sulla penisola italiana per 332 megawatt totali. A lavoro per finalizzare la vendita ci sarebbero già gli advisor scelti da Terra Firma, Jp Morgan, UniCredit e Jefferies.

Scegliere l’acquirente, per il fondo di investimenti, non sarà certo facile. In campo, infatti, sono scesi oltre a fondi di investimento privati e società del Medio Oriente, anche i colossi del settore Oil&Gas, come Eni e Bp, che grazie aller rinnovabili Rtr potrebbero allargare il proprio business, in vista della transizione energetica.

In gara anche Enel, già presente nel settore tramite la joint-venture Ef Solare Italia, ed Erg, primo operatore eolico in Italia. Le due società, grazie ad un eventuale acquisto, si candidano a diventare  leader per il fotovoltaico. 

Il processo di vendita degli asset fotovoltaici Rtr ha già avuto inizio la settimana scorsa, on l’invio dei «teaser» ai potenziali compratori. A fine Aprile, Terra Firma attende le offerte non vincolanti. Che saranno valutate e selezionate. Prima delle vacanze estive dovrebbe arrivare la scelta dell’acquirente.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>