Energie del futuro

Gse, dal 2 luglio al via domande per incentivi al biometano

biometano

Sarà possibile inviare le richieste di qualifica attraverso il portale dedicato e l’applicazione informatica denominata “Biometano”

Partiranno ufficialmente alle ore 12 del 2 luglio prossimo le richieste di qualifica per gli impianti di produzione di biometano o di biocarburanti avanzati.

PROCEDURA PUBBLICATA SUL SITO DEL GSE

Con la pubblicazione delle procedure applicative da parte del Gestore dei servizi energetici (Gse), effettuata nel rispetto dei tempi previsti dal DM 2 marzo 2018, dal 2 luglio per gli operatori sarà possibile inviare le richieste di qualifica attraverso il portale dedicato e l’applicazione informatica denominata “Biometano”, già utilizzata per le procedure relative al vecchio decreto del 2013.

NELLE PROCEDURE APPLICATIVE TUTTE LE INFORMAZIONI NECESSARIE PER LA RICHIESTA DI QUALIFICA

Naturalmente gli operatori che accedono per la prima volta al portale Biometano dovranno prima registrarsi nell’Area Clienti del sito Gse, per ricevere le credenziali necessarie all’utilizzo degli applicativi informatici e sottoscrivere l’applicativo Biometano. Nelle Procedure applicative, pubblicate sul sito del Gse, sono contenute tutte le informazioni necessarie per la richiesta di qualifica, le tipologie di biocarburanti e biometano, le scadenze, i requisiti e i criteri per il riconoscimento degli incentivi.

AGGIORNATA LA SEZIONE DEL SITO “RINNOVABILI PER I TRASPORTI”

Sempre nell’ottica “della semplificazione e del miglioramento dei servizi agli operatori”, il Gse ha inoltre aggiornato la sezione del sito “Rinnovabili per i trasporti”, che prevede la divisione in servizi per il Produttore di biometano, il Produttore di altri biocarburanti avanzati, il Soggetto obbligato e gli ulteriori adempimenti in termini di monitoraggio delle emissioni di CO2 nei trasporti.