Fact checking e fake news

Bollette luce e gas più leggere. Quanto pagheremo a partire da Aprile

maxi-bollette

Cala il prezzo dell’elettricità e del gas grazie al calo delle quotazioni sui mercati all’ingrosso. Articolo di Giusy Caretto

Una primavera all’insegna del risparmio: le bollette di luce e gas, a partire dal primo Aprile, si fanno più leggere. Per l’elettricità, secondo quanto ultimo aggiornamento delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori in tutela, è previsto nell’ si tratta di una diminuzione dell’8% la più alta mai registrata, mentre per il gas del 5,7%.

COME MAI QUESTE DIMINUZIONI

La diminuzione del prezzo delle bollette, spiega l’Autorità di Regolazione per Eneregia Reti e Ambiente, sono determinate dal calo delle quotazioni sui mercati all’ingrosso, dopo gli andamenti congiunturali dello scorso trimestre, influenzate anche dalla prevista stagionalità dei consumi di elettricità e gas.

QUANTO SPENDERANNO LE FAMIGLIE?

Proviamo a tradurre in numeri indicativi quanto abbiamo appena detto. Per la bolletta elettrica la spesa (al lordo tasse) per la famiglia-tipo nell’anno scorrevole (compreso tra il 1° luglio 2017 e il 30 giugno 2018) sarà di 533,73 euro, con una variazione del +5,6% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente (1° luglio 2016 – 30 giugno 2017), corrispondente a un aumento di circa 28 euro/anno, che sconta ancora le tensioni nei mercati elettrici di fine 2017. Per la bolletta gas, invece, la spesa sarà di circa 1.042 euro, con una variazione del +1,3% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente (1° luglio 2016 – 30 giugno 2017), corrispondente a circa 13 euro/anno, che sconta la leggera ripresa dei prezzi gas nei mesi scorsi a seguito della ripresa dell’economia europea.

QUANTO SARA’ IL RISPARMIO?

Secondo un’analisi realizzata dall’Unione Nazionale Consumatori, “per una famiglia tipo significa risparmiare, su base annua (non, quindi, secondo l’anno scorrevole, ma dal 1° aprile 2018 al 1° aprile 2019), 44,5 euro per la luce e 61 euro per il gas. Una minor spesa complessiva pari a 105,5 euro”. Luci e ombre per il Codacons che fa notare come “a una riduzione delle tariffe luce e gas faccia da contraltare un pesante rincaro della tassazione”.