Fact checking e fake news

Ecco perchè Enel continua a crescere

starace

Enel cresce grazie alle rinnovabili e agli incrementi tariffari a beneficio della distribuzione in Argentina e Spagna 

Un semestre decisamente positivo per Enel, che a giugno vanta un  EBITDA a 7.857 milioni di euro, in crescita del 2,3% rispetto ai  7.678 milioni di euro nel primo semestre 2017, grazie a lla crescita organica nelle rinnovabili, degli incrementi tariffari a beneficio della distribuzione in Argentina e Spagna e del miglioramento dei margini nei mercati finali in Spagna e Romania, fattori che hanno più che compensato l’effetto cambi negativo in Sud America. I ricavi, causa proprio Sud America, si sono fermati a 36.027 milioni di euro (36.315 milioni di euro nel primo semestre 2017, -0,8%).

L’Utile netto ordinario del Gruppo si attesta a 1.892 milioni di euro (1.809 milioni di euro nel primo semestre 2017, +4,6%). Cresce anche l’indebitamento finanziario netto a 41.594 milioni di euro (37.410 milioni di euro a fine 2017, +11,2%).

“Enel continua la sua traiettoria positiva realizzando solidi risultati finanziari anche nel primo semestre 2018, periodo in cui ha ulteriormente incrementato il margine operativo lordo, soprattutto per effetto delle rinnovabili. Tra giugno 2017 e giugno 2018 abbiamo messo in rete 3.4 GW di nuova capacità rinnovabile in tutto il mondo, stabilendo un altro nuovo record assoluto di capacità installata in dodici mesi tra tutte le aziende del settore. Enel X ha compiuto progressi soddisfacenti in segmenti come il demand-response e, sempre nel semestre, abbiamo realizzato due importanti operazioni: l’acquisizione della società di distribuzione brasiliana Eletropaulo e di una partecipazione nell’operatore wholesale di banda ultralarga Ufinet International, consolidando la nostra posizione tra i leader mondiali nel settore delle infrastrutture. Durante il secondo semestre dell’anno continueremo a concentrarci sulla crescita industriale, puntando sulle rinnovabili e su infrastrutture e reti, mentre continuerà ad avanzare la piena digitalizzazione dell’azienda che permetterà un ulteriore miglioramento dell’efficienza operativa. Proseguirà la semplificazione della struttura di Gruppo e l’integrazione delle nuove attività acquisite. La solida performance del primo semestre ci rende fiduciosi nel confermare i nostri obiettivi per l’anno 2018.”, ha affermato Francesco Starace, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel.