Efficienza energetica e innovazione

Energia, la Gran Bretagna pensa a tetto prezzi elettrici

Prezzi elettrici

Il tetto dei prezzi elettrici dovrebbe essere applicato a coloro che utilizzano le tariffe standard variable rate, condirate le più costose 

 

Il premier britannico Theresa May ha promesso di rilanciare il piano per porre un limite ai prezzi dell’energia elettrica per 17 milioni di consumatori, in grado di far risparmiare loro una media di 100 sterline l’anno. L’impegno del taglio era stata inserito nel programma elettorale dei Conservatori, ma poi accantonato nel discorso di insediamento a giugno. I dettagli completi saranno comunque comunicati nel progetto di legge che verrà reso noto la prossima settimana.

elettricitàÈ probabile che il tetto di spesa verrà applicato a tutti coloro che utilizzano tariffe standard variable rate (Svr), attualmente criticate in quanto considerate più costose dei contratti fixed-term. “Il mercato dell’energia punisce la lealtà con prezzi più alti, e i clienti più fedeli sono spesso quelli con un reddito più basso: gli anziani, le persone con qualifiche più basse e le persone che affittano le loro case”, ha detto la May durante una conferenza del partito Tory a Manchester citata dalla Bbc. Il regolatore britannico Ofgem ha esaminato in passato l’idea del price cap e proposto l’estensione del tetto dagli attuali quattro milioni di utenti ad altri due milioni di persone che utilizzano contatori pre-pagati.