Energie del futuro

Eolico Offshore: prevista crescita del 16% annuo

offshore

L’eolico offshore sta diventando una risorsa importantissima, secondo Bloomberg; le previsioni sostengono che avrà la capacità di coprire una quota dei consumi globali 

 

“2H 2017 Offshore Wind Market Outlook”, la nuova analisi di Bloomberg New Energy Finance, pronostica trend e obiettivi del mercato dell’eolico offshore globale al 2030, inquadrando il settore come in pieno fermento e già pronto ad aumentare di sei volte le sue dimensioni nei prossimi 12 mesi.

Il tasso annuo di crescita composto (CAGR, in acronimo) stimato è del 16% e con un tasso del genere il settore dell’eolico offshore dovrebbe passare dall’attuale capacità mondiale di 17,6 GW a quasi 115 GW. Questa è sicuramente una previsione al rialzo rispetto all’analisi di fine 2016 fornita da IRENA, Agenzia internazionale delle energie rinnovabili, la qualeoffshore prevedeva 100 GW circa di capacità installata a livello mondiale. Secondo lo studio di Bloomberg l’eolico marino è destinato a descrivere e scrivere il futuro di paesi europei come Germania, Regno Unito, Paesi Bassi e Francia.

 

Stando a quanto riportato da WindEurope, attualmente l’Europa detiene 12,6 GW di eolico offshore ma dovrebbe crescere fino a coprire una quota dei consumi totali ammontante tra il 7% e l’11% al 2030.

La leadership di questi cambiamenti apparterrà alla Cina. Gli analisti di BNEF sostengono che antro il 2030 la Repubblica Popolare sarà un mercato potente in termini di capacità cumulata installata a largo delle sue coste.