Fact checking e fake news

Eni, Enel, Intesa San Paolo: le italiane della classifica energetica “Forbes Global 2000”

eni

Cifre, posizioni e valori delle più grandi e potenti compagnie pubbliche quotate in borsa di 60 paesi

Shell, il gigante del settore energetico con sede all’Aia, ha superato ExxonMobil come principale compagnia petrolifera e gas contenuta nell’elenco “Forbes Global 2000” delle più grandi e potenti compagnie pubbliche quotate in borsa di 60 paesi. Nel complesso, la compagnia anglo-olandese ha conquistato l’undicesimo posto, risalendo dal 20esimo posto dello scorso anno, piazzandosi appena fuori dalla top 10 occupata da aziende statunitensi e cinesi.

LA EXXONMOBIL SCENDE AL SECONDO POSTO

La ExxonMobil, che in precedenza era in testa alla classifica del settore, si è classificata al secondo e al tredicesimo posto assoluto, seguita dalla Chevron che nell’ultimo anno ha recuperato dalla 359esima posizione al ventunesimo posto. La top ten del settore petrolifero e del gas è completata da Total, China Petroleum & Chemical Corp. (Sinopec), PetroChina, BP, Gazprom, Rosneft e Reliance Industries.

LA CLASSIFICA DI FORBES: DOMINANO USA E CINA

Forbes prende in considerazione le vendite, i profitti, gli asset e il valore di mercato nella creazione della sua classifica. Si tratta della 16esima edizione della classifica Forbes. Complessivamente, le imprese incluse nell’elenco rappresentano 39,1 trilioni di dollari in vendite, 3,2 trilioni di dollari in profitti, 189 trilioni di dollari in asset e 56,8 trilioni di dollari in valore di mercato. Tutti risultati osservati da Forbes sono “a due cifre” anno su anno, con profitti in crescita di un “impressionante” 28%.  Per la prima volta dal 2015, Cina e Stati Uniti si sono divise uniformemente la top 10 di quest’anno. La Cina è la patria di 291 aziende Global 2000, mentre gli Stati Uniti sono al primo posto con 560. Nonostante ciò gli Stati Uniti dominano ancora in termini di numero di aziende complessive, quasi il 30% del totale. Le 291 imprese cinesi e di Hong Kong sono in aumento rispetto alle 262 del 2017. Nella lista inaugurale del 2003 c’erano solo 43 aziende provenienti da China-Hong Kong. Nel frattempo, anche Giappone, Regno Unito e Corea del Sud sono entrati a far parte dei primi cinque paesi con il maggior numero di società.

NELLA TOP 100 ENEL, ENI E PER LE BANCHE INTESA SANPAOLO

La prima italiana nel settore energetico è Enel al 75esimo posto seguita da Eni al 95esimo, anche se in primis figura Intesa Sanpaolo al 61esimo posto.