Short News

Il futuro del gas? Rinnovabile

eurogas

Secondo Eurogas nel 2050 il 76% della domanda di gas verrà soddisfatta da quello rinnovabile.

Nel 2050 il futuro del gas sarà più green, almeno secondo Beate Raabe, segretario generale di Eurogas, l’associazione che rappresenta l’industria europea del gas. Tra 30 anni la domanda sarà costante ma l’offerta avverrà da fonti rinnovabili.

Secondo il segretario di Eurogas oggi ci sono 18 miliardi di metri cubici di gas rinnovabili, la maggior parte dei quali e’ biogas, a fronte di un consumo europeo annuale di 450 miliardi di metri cubici. Solo il 4% del consumo è coperto dal rinnovabile, e questo perché “ la tecnologia e’ ancora in fase di sviluppo, ma il potenziale e’ enorme sia per il biogas, sia per il gas sintetico e l’idrogeno”.

Una soluzione potrebbe essere per quanto riguarda il gas sintetico quella di “prendere l’idrogeno e farlo reagire con la CO2 immessa nell’aria dai processi industriali per ottenere metano sintetico”.
Mentre un’altra via da poter tentare ,sempre per il segretario generale Eurogas è quella di “usare l’elettricita’ in eccesso prodotta da impianti fotovoltaici ed eolici, che altrimenti verrebbe sprecata, per dividere le
molecole d’acqua in idrogeno e ossigeno, cosi’ da ottenere idrogeno che in una certa quantita’ puo’ essere immesso nella rete”