Territori

Gas: export record di Gazprom verso l’Europa

gazprom

A luglio l’azienda russa ha fornito il 5,8 per cento in più di combustibile al Vecchio Continente rispetto allo scorso anno

Nuovo record di forniture verso l’Europa per il colosso russo dell’energia Gazprom. Secondo gli ultimi dati citati direttamente dai russi di Rt, l’azienda ha consegnato il 5,8 per cento in più di combustibile al Vecchio Continente a luglio rispetto allo scorso anno.

AUMENTI DI FORNITURE PER TUTTI I PAESI EUROPEI

gazpromoilPiù nel dettaglio le consegne di gas in Germania sono aumentate del 12,3%. L’Austria ha acquistato il 48,3% in più di gas russo. Le spedizioni verso i Paesi Bassi sono aumentate del 53,8% e verso la Croazia del 40,1%. Gazprom ha anche esportato più gas in Danimarca, Polonia e Francia nei primi sette mesi del 2018.

L’OBIETTIVO DI GAZPROM È RAGGIUNGERE I 200 MILIARDI DI METRI CUBI L’ANNO

I dirigenti di Gazprom stanno cercando di aumentare le forniture di gas in Europa a 200 miliardi di metri cubi all’anno. Un target vicino considerando che nel 2017 il Gruppo Gazprom ha fornito complessivamente 194,4 miliardi di metri cubi di gas ai paesi europei, tra cui la Turchia. I paesi dell’Europa occidentale hanno rappresentato circa l’81 per cento delle esportazioni della società russa, mentre gli stati dell’Europa centrale hanno raggiunto il 19 per cento.

PER MILLER CRESCITA ECONOMICA E DECLINO PRODUZIONE EUROPEA GIOCANO A FAVORE DI GAZPROM

Secondo Aleksey Miller, Ceo di Gazprom, raggiungere il nuovo record di forniture è alla portata della compagnia. In questo senso i principali fattori di crescita della domanda europea sono un aumento dell’attività economica nel Continente e un declino a lungo termine della produzione europea di gas.

QUOTA MERCATO UE IN MANO AI RUSSI AL 34% LO SCORSO ANNO

La quota russa nel mercato europeo del gas è aumentata al 34 per cento l’anno scorso, secondo Gazprom. L’Europa ha importato anche il 24 per cento dalla Norvegia, il 13 per cento attraverso forniture di Gnl e l’11 per cento dall’Algeria. Le attività di Gazprom nel mercato europeo del gas sono supportate da contratti a lungo termine e clausole  take or pay. L’azienda ha contratti a lungo termine fino a 25 anni, solitamente basati su accordi intergovernativi con paesi dell’Europa centrale e occidentale.