Senza categoria

Germania, in 6 mesi produce abbastanza energia verde da soddisfare un anno intero

La produzione proveniente dalle rinnovabili è aumentata di un terzo in tre anni secondo l’azienda energetica E.On

Nella prima metà del 2018 la Germania ha prodotto abbastanza energia rinnovabile da alimentare ogni nucleo familiare del paese per un anno. La produzione combinata di energia eolica, solare, da biomassa e idroelettrica del paese ha raggiunto il record di 104 miliardi di kilowattora (kWh) tra gennaio e la fine di giugno, secondo l’azienda energetica E.On.

PER E.ON È LA DIMOSTRAZIONE DI COME LE RINNOVABILI SIANO SEMPRE PIÙ IMPORTANTI PER L’APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO TEDESCO

Il dato è superiore del 9,5 per cento rispetto allo stesso periodo del 2017 e di un terzo rispetto a tre anni fa, ha affermato l’azienda, citando analisti interni che forniscono dati ai propri team di vendita. “Questo dimostra come le energie rinnovabili diventino sempre più importanti per il nostro approvvigionamento energetico”, ha dichiarato Victoria Ossadnik, responsabile della E.on Energie Deutschland di Monaco di Baviera.

LA PARTE DEL LEONE VA ALL’EOLICO

L’energia eolica ha rappresentato 55 miliardi di kWh della produzione tedesca di energie rinnovabili, di cui 21 miliardi di kWh generati dal solare, 20 miliardi di kWh da biomassa e 8 miliardi di kWh da impianti idroelettrici. E.On ha aggiunto che la produzione può considerarsi sufficiente ad alimentare ogni famiglia del paese che ha un consumo medio di 2.500 kWh.

I TEDESCHI “SFRUTTANO” LE TEMPESTE offshore

È la prima volta che l’approvvigionamento di energia rinnovabile del paese supera i 100 miliardi di kWh in sei mesi. Gli aumenti riflettono l’espansione degli impianti eolici e solari nell’ambito dell’impegno tedesco di lungo termine  verso un’economia a basse emissioni di carbonio, e dello sfruttamento dei venti generati dalle tempeste. Il 3 gennaio, quando il ciclone Burglind colpì l’Europa, la rete energetica registrò infatti, un maggior consumo di energie rinnovabili. I venti potenti hanno rappresentato la maggior parte degli 1,1 miliardi di kWh di energia prodotta, più del 71 per cento del consumo di energia elettrica in Germania quel giorno.

ANCORA TROPPO CARBONE NEL MIX ENERGETICO TEDESCO

Nel 2017 le rinnovabili hanno rappresentato, nel complesso, il 36% del consumo di energia elettrica in Germania. L’ampio utilizzo di energie verdi rientra nella strategia tedesca volta a garantire approvvigionamento energetico a fronte della chiusura graduale delle centrali nucleari entro il 2022. Negli ultimi vent’anni le rinnovabili hanno registrato un costante aumento grazie anche alle legge statale sul settore riformata l’anno scorso per ridurre i costi nei confronti dei consumatori. Ma la Germania continua a dipendere molto dal carbone, dal gas e dalla lignite, una sostanza simile al carbone formata dalla torba, per il suo fabbisogno energetico.