Territori

La Merkel ci ripensa sul Nord Stream 2: “Garantire Ucraina”

merkel germania

Lo ha detto la Cancelliera tedesca nel corso di una conferenza stampa congiunta con il presidente ucraino Petro Poroshenko a Berlino.

Nessun progetto Nord Stream 2 senza un ruolo specifico nel transito del gas per l’Ucraina. Lo ha detto la Cancelliera tedesca Angela Merkel nel corso di una conferenza stampa congiunta con il presidente ucraino Petro Poroshenko a Berlino.

MERKEL: È GAS RUSSO MA HA UN RUOLO STRATEGICO ANCHE PER L’UCRAINA

“Non è possibile che l’Ucraina non abbia alcuna importanza nel transito del gas a causa del Nord Stream 2”, ha aggiunto la Merkel sottolineando di averne parlato col presidente russo Vladimir Putin nel corso di una telefonata. “Si tratta certamente di gas russo, e resta una dipendenza dalla Russia, ma ha un ruolo strategico per l’Ucraina”, ha ammesso la cancelliera.

POROSHENKO: AUMENTARE TRANSITI ATTRAVERSO L’UCRAINA RIMODERNANDO LA RETE

Già ieri presidente ucraino Petro Poroshenko, in un’intervista al quotidiano tedesco Handelsblatt, aveva proposto di aumentare il volume del gas in transito attraverso il paese, invece di investire nel  Nord Stream 2 che bypassa l’Ucraina. “Il gasdotto di transito ucraino è molto più economico. Può essere modernizzato in modo semplice e conveniente… Senza ingenti investimenti si può modificare in modo significativo la linea di transito attraverso l’Ucraina”, aveva detto Poroshenko aggiungendo che Kiev è pronta a coinvolgere i partner europei in questo progetto. Giovedì scorso, invece, il parlamento ucraino aveva invitato i governi europei ad adottare misure per impedire la costruzione del gasdotto Nord Stream 2. Il progetto Nord Stream 2 prevede la realizzazione di un gasdotto a due linee con una capacità totale di 55 miliardi di metri cubi annui, che va dalla Russia alla Germania passando sul fondale del Mar Baltico.