Energie del futuro

Come e perché Mosca e Baghdad collaboreranno nel settore energia

russia

Nuovi accordi per la cooperazione tra Mosca e Baghdad nel settore energia 

 

Mosca e Baghdad hanno avviato le trattative per la partecipazione di aziende russe in progetti per l’energia in Iraq per il recupero delle centrali elettriche. Lo ha annunciato,  in un’intervista a Ria Novosti, l’ambasciatore russo in Iraq Maxim Maximov, ricordando Nord Streamanche come Russia ed Iraq abbiano già buoni rapporti per la cooperazione economica.

Il diplomatico, ha anche ricordato che in Iraq già lavorano le principali compagnie petrolifere russe, Gazprom e Lukoil e che il totale degli investimenti russi nel settore petrolifero raggiungono i 10 miliardi di dollari.

“La società Lukoil è pronta per l’espansione della sua attività operativa in Iraq e per l’aumento del livello di produzione nei siti. Inoltre, con i partner iracheni sono in corso i negoziati sulla partecipazione delle aziende russe in progetti di generazione di energia, tra cui il recupero di una serie di centrali elettriche costruite con l’assistenza dell’URSS e della Russia, nonché in materia di cooperazione industriale” ha detto l’ambasciatore.