Territori

Ora la Germania cerca di mediare sul Nord Stream 2

merkel germania

Intanto i russi incassano l’ultimo via libera della Finlandia alla realizzazione del gasdotto nel paese

L’obiettivo della Germania per quanto riguarda il nuovo gasdotto russo Nord Stream 2 è quello di consentire la realizzazione di progetti infrastrutturali privati, tutelando nel contempo gli interessi legittimi dell’Ucraina. Lo ha affermato il ministro dell’Economia Peter Altmaier, secondo quanto riporta Reuters, durante una conferenza stampa congiunta con il Commissario europeo per l’energia Maros Sefcovic, che ha accolto con favore l’impegno del Cancelliere tedesco Angela Merkel di garantire che l’Ucraina continui a beneficiare delle tariffe di transito del gas.

LA SCORSA SETTIMANA IL MONITO DELLA MERKEL

Nessun progetto Nord Stream 2 senza un ruolo specifico nel transito del gas per l’Ucraina. Lo aveva detto la Cancelliera tedesca Angela Merkel nel corso di una conferenza stampa congiunta con il presidente ucraino Petro Poroshenko a Berlino, sottolineando di averne parlato col presidente russo Vladimir Putin nel corso di una telefonata. “Si tratta certamente di gas russo, e resta una dipendenza dalla Russia, ma ha un ruolo strategico per l’Ucraina”, l’ammissione della cancelliera.

DALLA FINLANDIA VIA LIBERA DEFINITIVO

Nel frattempo, la scorsa settimana si è concluso ufficialmente l’iter autorizzativo del gasdotto in Finlandia. “La conclusione positiva delle procedure di autorizzazione in Germania e oggi in Finlandia dimostra il nostro impegno per un dialogo aperto e trasparente con le parti interessate e le autorità competenti del Mar Baltico”, ha dichiarato il rappresentante di Nord Stream 2 per l’Ue Sebastian Sass. L’opera ha ricevuto, infatti, anche la seconda delle due autorizzazioni necessarie per la costruzione e la gestione del gasdotto nella zona economica esclusiva finlandese. “Questo è un giorno importante per il nostro progetto: dopo un’analisi molto approfondita e un ampio impegno, le autorità finlandesi hanno approvato i nostri piani dettagliati per la costruzione e la gestione della sezione finlandese di 374 chilometri del gasdotto Nord Stream 2. Siamo ansiosi di continuare la collaborazione costruttiva con le autorità durante la fase di costruzione e le successive fasi operative del progetto, monitorando l’attuazione dei nostri piani”, ha dichiarato Tore Granskog, Responsabile delle autorizzazioni per la Finlandia di Nord Stream 2 AG.