Sostenibilità

Oman, nasce il primo progetto di energia solare nazionale

Oman

In arrivo il primo progetto nazionale di energia solare in Oman: con un investimento di 500 milioni di dollari e un consorzio di investitori internazionali e locali

 

Annunciato un progetto storico di impianto fotovoltaico, che sarà situato a Wilayat di Ibri nel Governatorato di Al Dhahirah, offrirà 500 MW di capacità di generazione. Gli investimenti per la creazione dell’impianto sono stimati in $500 milioni con un consorzio di investitori internazionali e locali che prevede di presentare tutti gli investimenti stimati per questo progetto.

Eng Yaqoob Saif Hamood al Kiyumi, CEO della Oman Power and Water Procurement Company (OPWP), che è l’unico appaltatore della nuova potenza e capacità idrica ai sensi della legge di settore, annunciando il progetto ha descritto lo schema solare IPP come una “pietra miliare” per il passaggio della nazione alle rinnovabili che ha avuto inizio cinque anni fa con un importante studio di fattibilità. Lo studio ha stabilito la fattibilità della produzione di energia elettrica basata su fonti rinnovabili sfruttando risorse sia solari che eoliche, ha affermato il CEO.
“Oggi sono orgoglioso di annunciare che il nostro primo progetto solare su larga scala offrirà 500 MW di capacità, che sarà una delle produzioni più grandi. Questa decisione – ha continuato il CEO – di iniziare in grande, mette in risalto la fiducia nello sviluppo delle energie rinnovabili e l’appetito per gli investimenti in tali iniziative in Oman”.
Come un progetto basato sul fotovoltaico, l’IPI Ibri arriverà su un sito tentacolare di 1.800 ettari identificato come ideale per programmi di utilità solare su larga scala. La produzione dall’impianto, che è abbastanza grande da soddisfare i requisiti di potenza di circa 33.000 abitazioni, sarà distribuita tramite un collegamento al Sistema Interconnessione Principale gestito dalla Oman Electricity Transmission Company.

Nel fornire Omandettagli sulla tempistica per l’implementazione dell’IPP solare fotovoltaico, Al Kiyumi ha dichiarato che i documenti di gara saranno consegnati agli offerenti prequalificati entro la fine del primo trimestre del 2018.

L’aggiudicazione formale del contratto dovrebbe essere invece annunciata nel terzo trimestre 2018 con la Commercial Operation Date (COD) prevista per l’inizio del 2021. Lo sviluppo del Solar PV IPP sarà basato sulla struttura IPP di successo stabilita in Oman, utilizzando un processo di concorrenza trasparente “Affidare il contratto a una società di progetto del settore privato altamente qualificata che offre una soluzione tecnologica di livello mondiale”, ha affermato.

L’investimento previsto per il progetto è $500 milioni e sarà interamente a carico del settore privato e del consorzio vincente che ha ottenuto un premio per il finanziamento, l’approvvigionamento, l’ingegneria, la costruzione, l’esercizio e la manutenzione della nuova centrale per un periodo di 15 anni.

Inoltre, il progetto darà un contributo significativo al risparmio di gas naturale e emissioni di carbonio, ha detto l’amministratore delegato. Sfruttando l’energia solare per la generazione di elettricità, l’impianto compenserà circa 340.000 tonnellate di emissioni di biossido di carbonio all’anno; il gas risparmiato come risultato può essere dirottato verso gli investimenti petrolchimici o altri investimenti industriali a valle, contribuendo in tal modo alle opportunità di crescita del lavoro e del business. Il potenziale per lo sviluppo del contenuto locale e il rafforzamento delle capacità verrà anche esplorato intensamente, ha aggiunto.

Commentando il progetto, Mohammed al Mahrouqi, presidente dell’Autorità pubblica per l’elettricità e l’acqua (Diam), ha dichiarato che l’inaugurazione di Solar IPP ha sottolineato l’impegno del governo a diversificare le risorse energetiche al fine di promuovere la sostenibilità sul fronte economico e ambientale.

Hamdan Ali al Hinai, Presidente di OPWP, ha aggiunto: “Questo progetto sarà il primo della catena di progetti di rinnovabili che l’azienda sta pianificando di sviluppare nei prossimi anni per supportare l’approccio alla sostenibilità del Paese”.