Gas, Gazprom vuole incrementare la partecipazione nei gasdotti serbi

La South Stream Serbia AG fondata dai due paesi per costruire l’ormai abbandonato progetto di gasdotto meridionale, potrebbe ora essere utilizzata per realizzare un collegamento con il Turkish Stream Il consiglio di amministrazione del gigante russo dell’energia Gazprom ha intenzione di considerare l’acquisto di una partecipazione supplementare nella società Juzni Tok Srbija (South Stream Serbia) AG. Lo ha rivelato l’agenzia Tass annunciando che il piano dovrebbe chiudersi il 13 febbraio. La South Stream Serbia AG è per il 51% di

In estate il primo gas azero in Turchia. Entro il 2020 in Europa

Nella fase iniziale, il gas prodotto da dallo sviluppo del giacimento di Shah Deniz 2 sarà la fonte principale di fornitura ma non sono escluse altre sorgenti che potranno collegarsi alla condotta in una fase successiva del progetto Le forniture di gas azero attraverso il cosiddetto Corridoio meridionale del gas, dovrebbero partire quest’estate. L’annuncio è arrivato direttamente dal vicepresidente per gli investimenti e il marketing della Socar, la società petrolifera statale dell’Azerbaigian, Vitaly Baylarbayov. Partito il primo “riempimento” delle condotte

Perchè la Corte dei Conti Ue indaga sul sostegno alle rinnovabili

La Corte dei Conti ha annunciato un’indagine per valutare l’efficacia del sostegno europeo all’elettricità prodotta da eolico e fotovoltaico   Cresce, in Italia e in Europa la produzione elettrica da fonti rinnovabili. Fotovoltaico ed eolico, insieme al supporto dell’idrolettrico e delle altre energie pulite, hanno già portato 11 Stati membri a superare gli obiettivi fissati al 2020 e alcuni anche quelli al 2030. L’eolico, in particolare, ha raggiunto nel mix di energia verde un incidenza del 31,8%  e il fotovoltaico dell’11,6%, numeri

Fotovoltaico, nuovi parchi in costruzione in Italia. Senza incentivi

Limes Italia realizzerà nei prossimi tre anni progetti fotovoltaici non incentivati per 500 megawatt complessivi   500 nuovi megawatt di energia fotovoltaica per l’Italia. questi gli obiettivi di Limes Italia, che si è assicurata, con la collaborazione di Prothea Srl, il capitale per poter sviluppare i progetti senza ricevere incentivi. I progetti di energia fotovoltaica avranno una taglia da 10 a 50 megawatt e dallo studio di fattibilità iniziale saranno portati allo stadio “ready to build”. Non lavorerà da sola Limes Italia, che

Energia, l’Italia riduce i consumi più della media Ue

Il Belpaese si attesta al 17,8% contro una media europea del 10,8% con livelli addirittura inferiori a quelli del 1996. Lo certifica Eurostat secondo cui l’Europa starebbe rallentando nel trend di riduzione dei consumi energetici I consumi energetici in Italia si sono ridotti del 17,8% tra il 2006 e il 2016, oltre la media europea del 10,8%, facendo registrare livelli inferiori addirittura a quelli del 1996. È quanto sottolinea Eurostat nei dati sull’efficienza energetica 2016. L’Unione europea si è infatti

Energia, AiCARR collabora con la cugina americana

AiCARR e ASHRAE rafforzano i 50 anni di partnership con la firma di un Memorandum of Understanding, formalizzando l’impegno per avviare nuove attività in comune  AiCARR, Associazione italiana Condizionamento dell’Aria, Riscaldamento e Refrigerazione, e ASHRAE, American Society for Heating, Refrigerating and Air Conditioning Engineers, hanno recentemente firmato un Memorandum of Understanding (MoU), formalizzando l’impegno delle due organizzazioni per la promozione di attività comuni nell’ambito HVAC&R . L’accordo fornisce ad AiCARR e ASHRAE un quadro di riferimento per la condivisione dei reciproci

Ucraina: nel 2017 aumentate del 27% le importazioni di gas dall’Ue

Sono state 67 le aziende che hanno importato gas in Ucraina. Nessun acquisto da Gazprom Nel 2017 l’Ucraina ha aumentato le importazioni di gas dai paesi europei del 27 per cento, circa 3 miliardi di metri cubi (bcm), raggiungendo i 14,1 miliardi di metri cubi. Lo ha riferito l’azienda energetica statale Naftogaz. Il risultato più importante raggiunto lo scorso anno è stato, tuttavia, l’incremento dei volumi e della quote di import da parte di operatori privati e consumatori di gas: