Fact checking e fake news

Ad agosto lieve calo per i consumi petroliferi italiani

ansa - pompa di benzina - Un benzinaio alla pompa di benzina, riceve un biglietto da 100 euro per il pagamento del carburante da un cliente, 12 marzo 2012 a Pisa. ANSA/FRANCO SILVI

Ma nei primi otto mesi dell’anno sono stati pari a 39,9 milioni di tonnellate, con un incremento del 2,7% rispetto allo stesso periodo del 2017

In lieve calo i consumi petroliferi italiani ad agosto. In base ai dati provvisori di rilevazione del ministero dello Sviluppo economico, Unione petrolifera (Up) sottolinea che si sono raggiunte le 5 milioni di tonnellate con un decremento pari allo 0,1% (-6.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2017.

IN CALO I CONSUMI DI BENZINA, SI INCREMENTANO QUELLI DI GASOLIO

I consumi di carburanti autotrazione (benzina+gasolio) sono risultati pari a circa 2,6 milioni di tonnellate, di cui 0,7 milioni di benzina e 1,9 milioni di gasolio, con un incremento dell’1% (+25.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2017 (che peraltro aveva gli stessi giorni lavorativi), riconducibile all’ampliamento nel 2018 del campione dei denuncianti. In particolare: la benzina totale ha mostrato un decremento dell’1,7% (-11.000 tonnellate) con un decremento della benzina venduta sulla rete dell’1,7% rispetto ad agosto 2017; il gasolio autotrazione evidenzia un incremento dell’1,9% (+36.000 tonnellate) con un incremento del gasolio venduto sulla rete dello 0,9% rispetto ad agosto 2017. Da segnalare la performance positiva dei bitumi che, da un paio di mesi, hanno invertito un trend per lungo tempo negativo.

QUASI IL 10% DI NUOVE IMMATRICOLAZIONI AD AGOSTO

auto elettrica mobilitàNel mese di agosto le immatricolazioni di autovetture nuove sono aumentate del 9,8%. Quelle diesel hanno rappresentato il 55,9% del totale (era il 57,4% ad agosto 2017), mentre quelle di benzina il 29,3% (era il 29,8% ad agosto 2017). Quanto alle altre alimentazioni, il peso delle ibride è stato del 4,5%, del Gpl all’8,3%, quello del metano all’1,8% e le elettriche allo 0,3%.

IN AUMENTO I CONSUMI PETROLIFERI NEI PRIMI OTTO MESI DEL 2018

I consumi petroliferi italiani sono stati pari a 39,9 milioni di tonnellate, con un incremento del 2,7% (+1.040.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2017. I consumi di carburanti autotrazione (benzina + gasolio), sono stati pari a circa 20,8 milioni di tonnellate, con un incremento dell’1,9% (+397.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2017. Tali dati sono ancora provvisori, anche se sostanzialmente consolidati per il primo quadrimestre dell’anno, in attesa che si completino le verifiche del Ministero dello Sviluppo Economico su quelli ricevuti dai nuovi denuncianti che commercializzano tali prodotti. In particolare: la benzina totale nel periodo considerato ha mostrato una flessione dell’1,1% (-54.000 tonnellate) con un calo della benzina venduta sulla rete dell’1%; il gasolio autotrazione totale segna un aumento del 2,9% (+451.000 tonnellate) con un incremento del gasolio venduto sulla rete sale +1,9%. In continua crescita il trend del carboturbo (jet fuel) che, rispetto allo stesso periodo del 2017, sale del 9,6%.

NEI PRIMI OTTO MESI DEL 2018 IBRIDE COPRONO IL 4,2% DELLE NUOVE IMMATRICOLAZIONI

Nei primi 8 mesi le immatricolazioni di autovetture nuove sono risultate del tutto in linea con il dato 2017, con quelle diesel a coprire il 53,5% del totale (era il 56,5% nei primi otto mesi del 2017) e quelle a benzina il 33,3%. Le auto ibride hanno coperto il 4,2% delle nuove immatricolazioni, quelle alimentate a GPL il 6,5, quelle a metano il 2,3% e le elettriche lo 0,2%.