Territori

Polonia e Usa alleate contro il Nord Stream 2

nord stream 2

Il 27 gennaio Washington e Varsavia hanno preso una posizione comune contro il gasdotto: “Sta politicizzando l’energia e minando gli sforzi europei verso una minore dipendenza da Mosca”

Stati Uniti e Polonia hanno preso una posizione comune contro il Nord Stream 2, il gasdotto che collegherà Russia e Germania affermando che il collegamento rischia di acuire i problemi di politicizzazione dell’energia e di minare i tentativi dell’Europa di essere meno dipendente dal gas russo. Il segretario di Stato Usa Rex Tillerson, parlando a Varsavia dopo i colloqui con il ministro degli Esteri polacco Jacek Czaputowicz ha ammesso che la pipeline “non è un’infrastruttura salutare” per la stabilità energetica dell’Europa e che il bypassare alcuni paesi di transito come Polonia e Ucraina finisce per rendere l’Europa centrale vulnerabile alle pressione russe.

“Come la Polonia, anche gli Stati Uniti si oppongono al gasdotto Nord Stream 2 – ha dichiarato Tillerson durante la conferenza stampa con Czaputowicz -. Lo consideriamo una minaccia per la sicurezza e la stabilità energetica dell’Europa nel suo complesso mentre per la Russia costituisce un ulteriore strumento per politicizzare l’energia”. La Polonia diffida dalle intenzioni russe e “condivide l’opinione che è necessario diversificare le forniture di energia in Europa”, ha detto Czaputowicz. Varsavia, infatti, ha già iniziato ad importare gas naturale liquido dagli Stati Uniti lo scorso anno e Tillerson ha incoraggiato a proseguire con tale prassi parlando anche a favore di un nuovo gasdotto tra Polonia e Norvegia.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>