Sostenibilità

Rinnovabili, dalla Regione Sicilia arriva moratoria autorizzazioni per solare ed eolico

La decisione ha provocato la reazione di alcune associazioni del settore che hanno invitato il Presidente della Regione a riconsiderare la scelta della moratoria

La Regione Sicilia, con la legge 8 maggio 2018 n. 8 art. 17, ha sospeso a partire dall’11 maggio 2018 il rilascio delle autorizzazioni per la realizzazione di impianti eolici o fotovoltaici per 120 giorni.

I MOTIVI DELLA MORATORIA

Come si legge dal testo della legge si tratta di una moratoria voluta “al fine di verificare, attraverso un adeguato strumento di pianificazione regionale, gli effetti sul paesaggio e sull’ambiente correlati alla realizzazione di impianti di produzione di energia elettrica da fonte eolica o fotovoltaica (…).

LE CRITICHE

Sen rinnovabiliTale decisione ha provocato la reazione di alcune associazioni del settore (di cui si è fatta portavoce Italia Solare con una lettera dell’8 giugno 2018) che hanno manifestato la loro contrarietà a tale decisione invitando il Presidente della Regione a riconsiderare la scelta della moratoria. I motivi riguardano le gravi conseguenze che deriverebbero quali: l’aggravio dell’iter burocratico comportando l’estensione a 400 giorni o più del termine di durata del procedimento di autorizzazione unica in corso che è, invece, fissato dall’art. 12 del D. Lgs. n. 387/2003 in 180 giorni; la costituzione di un grave ostacolo al raggiungimento degli obiettivi della Strategia Energetica Nazionale; il costituire un ostacolo allo sviluppo della filiera delle rinnovabili sul territorio regionale con il rischio di provocare un pregiudizio per l’industria locale del settore.

PROFILI DI INCOSTITUZIONALITÀ DEL PROVVEDIMENTO REGIONALE

E’ stato rilevato, infine, che il provvedimento non sarebbe conforme al riparto di competenze fra Stato e Regione Autonoma. In casi analoghi la Corte Costituzionale ha in passato dichiarato l’incostituzionalità di moratorie assimilabili a quella della regione Siciliana.