Fact checking e fake news

Le isole minori sfruttano (troppo) poco le rinnovabili

Le isole minori producono meno del 4% del totale dei consumi elettrici da energia pulita

Le piccole isole, quelle che potrebbero essere centri di eccellenza e banchi di prova per una produzione 100% rinnovabili, in realtà sfruttano ancora troppo poco la potenzialità dell’energia pulita. La denuncia arriva dalla seconda edizione del dossier “Isole sostenibili” di Legambiente, che evidenzia la mancanza di nuovi impianti ‘verdi’ rispetto al 2017.

Sono venti le isole minori italiane che hanno potenzialità di produzione da rinnovabili particolarmente elevate, ma nessuna di queste piccole realtà produce più del 4% del totale dei consumi elettrici da energia pulita. Una percentuale che sembra ancora più bassa se la si confronta con quella italiana, al 32%.

Le isole che prende in esame il dossier sono Capraia, Capri, Levanzo, Favignana, Marettimo, l’Isola del Giglio, le Tremiti, Lampedusa, Linosa, Pantelleria, Salina, Lipari, Stromboli, Panarea, Vulcano, Alicudi, Filicudi, Ponza, Ventotene e Ustica.