Energie del futuro

Solare e batterie di accumulo: come le isole produrranno energia low cost

solare

Entro il 2025 il costo del solare abbinato alle batterie d’accumulo scenderà del 45%

 

Solare e batterie di accumulo: è questa la soluzione ideale (almeno tra qualche anno) per la produzione di energia sulle isole. Sì, secondo un recente rapporto di GTM Research, infatti, tra meno di dieci anni, produrre energia elettrica sulle isole, con sistemi solari e batterie di accumulo, costerà meno che utilizzare combustibili fossili.

solare Lo studio ha evidenziato che entro il 2025, infatti, i costi delle diverse tecnologie nel corso del loro ciclo di vita (LCOE, Levelized Cost of Electricity) sono destinati a cambiare. E le rinnovabili saranno molto più economiche di quelle fossili e del diesel in particolare, carburante di cui si servono quasi tutte le comunità isolane per produrre in loco l’elettricità. Ricordiamo, infatti, che sulle isole (fatte rare eccezioni) non esistono impianti di generazione.

E se è vero che diverse isole hanno iniziato a puntare sulle rinnovabili, è anche vero che al momento la soluzione più vantaggiosa (da un punto di vista di costi e benefici) è quella che vede la combinazione di energia solare e rinnovabile abbinata all’utilizzo di gas naturale liquefatto. I costi per una soluzione di questo tipo oscillano tra 80 e 150 $/MWh, utilizzare esclusivamente il fotovoltaico con batterie al litio costerebbe 216 e 397 $/MWh.

Prezzi destinati, appunto, a cambiare entro il 2015: e il solare abbinato a sistemi di accumulo costerà almeno il 45% in meno rispetto a oggi.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>