Scenari

Ecco quanto investirà l’industria energetica mondiale fino al 2021

L’analisi arriva dalla società di ricerche di mercato Frost & Sullivan nel suo Global Power Industry Outlook. Decarbonizzazione, decentramento e digitalizzazione i fattori chiave di questo 2018 L’industria energetica mondiale dovrebbe investire 2,2 miliardi di dollari nella generazione tra il 2017 e il 2021 con due fonti in particolare – eolico e solare – sul podio per quanto riguarda l’aumento della capacità produttiva. È quanto emerge dall’ultimo rapporto della società di ricerche di mercato Frost & Sullivan nel suo Global

Read More...

Energie del futuro

Aie: Ecco le 4 tecnologie sulla buona strada della sostenibilità

Sulle altre c’è ancora molto da lavorare secondo il Tracking Clean Energy Progress (Tcep) elaborato dall’Agenzia internazionale per l’energia Solo 4 nuove tecnologie su 38 del settore energetico sono sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi di lungo termine in materia di clima, accesso all’energia e inquinamento atmosferico nel 2017. È quanto emerge dall’ultima analisi dell’Agenzia internazionale per l’energia (Aie) sul nuovo portale Tracking Clean Energy Progress (Tcep) lanciato in questi giorni che valuta tutti gli ultimi progressi compiuti dalle

Read More...

Sostenibilità

Germania: Stop a carbone ma armonizzando clima e sviluppo economico

Un documento trapelato dalle autorità tedesche mostra le raccomandazioni che la task force che verrà creata per gestire l’uscita del paese dal settore del carbone, dovrà avere nel delicato passaggio La futura Commissione incaricata di gestire l’uscita della Germania dal settore del carbone darà priorità all’occupazione e alla stabilità economica rispetto alla protezione del clima, come suggerisce il documento strategico redatto dalle autorità tedesche e visionato da Clean Energy Wire. ELIMINAZIONE GRADUALE DEL CARBONE SENZA CREARE PROBLEMI SOCIALI “La politica

Read More...

Scenari

Up: Come sarà la domanda energetica italiana al 2030

Emissioni in calo, aumento di auto elettriche e ampio spazio alle rinnovabili nelle stime di Unione petrolifera La domanda di energia primaria complessiva nel 2030 dovrebbe attestarsi a 155,8 Mtep, un volume quasi equivalente a quello del 1988, con una notevole presenza delle rinnovabili che dovrebbero coprire oltre il 25% della domanda totale, rispetto al 35,8% del gas naturale e a circa il 33% del petrolio. È quanto emerge dalla nuova edizione delle “Previsioni di domanda energetica e petrolifera italiana

Read More...

Sostenibilità

L’era delle rinnovabili è dietro l’angolo?

Entro il 2040 la quota di fossili è destinata a ridursi grazie all’abbattimento dei costi delle fonti verdi Si investe sempre di più in rinnovabili e a costi inferiori rispetto al passato. Tanto che il costo di pareggio delle varie fonti di energia rinnovabile è diminuito in modo significativo, con l’energia eolica e solare in testa. La capacità eolica totale complessiva a livello mondiale ha raggiunto i 540 GW a fine 2017, in aumento rispetto ai 93 GW del 2007.

Read More...

Efficienza energetica e innovazione

Ecco lo “sporco” segreto delle batterie per l’accumulo di energia

Da tutti viene considerata una tecnologia “verde” ma in realtà non è così. Cosa dicono gli studi Le batterie o più in generale i sistemi di accumulo dell’energia sono sempre stati considerati come tecnologie “verdi” in grado di assicurare più energia rinnovabile e di ridurre le emissioni di gas a effetto serra. In realtà, dietro di esse si nasconde quello che possiamo definire – con un taglio cinematografico – uno “sporco segreto”. Un esempio è dato dal modo in cui

Read More...

Energie del futuro

Ecco perché al Giappone piace tanto l’idrogeno (e agli altri no)

Ragioni storiche, geografiche ma anche di tradizione stanno spingendo Tokyo a guardare all’idrogeno con un’attenzione diversa rispetto al resto del mondo Il Giappone è rimasto, probabilmente, l’unico paese al mondo a puntare in modo prepotente sull’idrogeno. Una strategia che può sembrare impensabile tra i paesi occidentali che da tempo hanno deciso di abbandonare i progetti su questa nuova fonte. Ma esiste una ragione precisa e per capirla occorre comprendere la situazione del paese e il contesto geografico in cui si

Read More...