Energie del futuro

Opec alla ricerca di nuovi alleati per tagli petrolio

L’Opec avrebbe invitato altri 20 Paesi alla riunione che si terrà il 30 novembre a Vienna per decidere su ulteriori tagli del petrolio   Pensare a nuovi tagli, per stabilizzare il mercato. E‘ questo l’obiettivo principale dell’Opec, che in questi giorni prova a reclutare nuovi alleati. Secondo indiscrezioni di Bloomberg, il cartello intende allargare la coalizione e ha chiamato all’appello anche altri venti Paesi al vertice del 30 novembre, che si terrà a Vienna. Se alcuni sembrano avere intenzione di

Read More...

Energie del futuro

La Cina può davvero rivoluzionare il mix energetico?

Ci sono buone ragioni per dubitare che Pechino riesca a portare a termine i suoi programmi. Per sostenere il cambiamento del mix energetico sono necessarie infrastrutture e strutture di mercato. Anche i veicoli elettrici saranno per alimentarli dal carbone ancora per molto tempo.   La Cina si trova di fronte a una vera e propria rivoluzione che cambierà il suo modo di produrre e utilizzare energia nei prossimi anni. Se si guarda indietro, agli ultimi 30 anni, la rapida crescita

Read More...

Efficienza energetica e innovazione

Energia: 8 big si alleano in nome dell’innovazione

Eni, Enel, Terna, General Electric, CNR, RSE, Consorzio interuniversitario EnSIEL ed ENEA si alleano per favorire innovazione nel settore energia   Otto big dell’industria, della ricerca e dell’innovazione si alleano per favorire innovazione made in Italy. Eni, Enel, Terna, General Electric, CNR, RSE, Consorzio interuniversitario EnSIEL ed ENEA lavoreranno fianco a fianco nel ‘Cluster tecnologico nazionale energia’. con l’obiettivo di fare dell’innovazione tecnologica un fattore di riduzione dei costi, di aumento della sicurezza nazionale e di maggiore competitività delle nostre imprese

Read More...

Energie del futuro

Finisce l’era del carbone, comincia quella del gas

Secondo le previsioni del World Energy Outlook 2017 dell’Aie si rafforzeranno le rinnovabili ma diremo addio al carbone. Sul podio il Gnl e lo shale statunitense   Sarà il gas ad assumere la leadership del crescente fabbisogno energetico da qui fino al 2040, assieme a una rapida ascesa delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Il tutto sostenuto da un calo dei costi delle tecnologie energetiche pulite, una crescente elettrificazione, il passaggio verso un’economia più orientata ai servizi, un mix energetico più

Read More...

Efficienza energetica e innovazione

Efficienza energetica: facile parlare, difficile praticarla

Il presidente di ENEA, ha rilasciato alcune dichiarazioni sul presente dell’efficienza energetica e sul lavoro della sua azienda    L’efficienza energetica è un argomento facile da trattare, ma la sua traduzione in azioni è difficoltosa e fino ad adesso abbiamo fatto ciò che si poteva. Questo quanto dichiarato dal presidente ENEA, Federico Testa, durante la tavola rotonda “Efficienza energetica: investire per risparmiare“. “Abbiamo fatto molte finestre e caldaie, poco gli edifici, e quindi pochi interventi sulla riduzione dei consumi. Ci sono spazi

Read More...

Sostenibilità

Sen, la direzione è giusta ma si può fare di più

Il commento di Free, Anev e Aicarr alla Sen, la Strategia energetica nazionale    La Sen, Strategia Energetica Nazionale è un importante passo avanti verso la transizione energetica. La direzione indicata dalle linee guida della strategia del Governo è quella giusta, ma qualcosa in più potrebbe esser fatto. Sembrano concordare su questo le tesi del Coordinamento Free, di Anev e Aicarr. Analizziamole singolarmente nel dettaglio. Free: possiamo fare molto di più sul fronte rinnovabile “La SEN conferma sostanzialmente il giudizio

Read More...

Efficienza energetica e innovazione

Efficienza energetica: fino a 2,5 miliardi di euro anno risparmiati in bolletta

Presentati oggi i dati sull’innovazione energetica negli edifici in Italia al V Forum Engie: efficienza energetica potrebbe generare un volume d’affari superiore ai 29 miliardi di euro per prossimi 5 anni    Operare sull’innovazione energetica per gli edifici italiani, prendendo ad esempio il quinquennio che va dal 2018 al 2022, consentirebbe di generare un volume d’affari superiore ai 29 miliardi di euro, 130.000 persone impiegate, investimenti in ricerca e sviluppo che potrebbero giungere a 290 milioni di euro; un risparmio sulle

Read More...