Efficienza energetica e innovazione

Clima, industria energia Ue si salverà con digitale e riforma mercato elettrico

Ventidue società hanno scritto a Bruxelles per dire stop alle sovvenzioni per le centrali elettriche più inquinanti. Secondo un report Capgemini da digitalizzazione impianti alimentati a carbone o a gas, tagli a emissioni del 4,7% entro 2025 con grandi vantaggi per clima   L’industria europea dell’energia è sempre più cosciente dell’accelerazione che Bruxelles sta imprimendo alla corsa verso la drastica riduzione delle emissioni di Co2. E se da un lato la Corte dei Conti europea ha chiesto più impegno ai

Read More...

Energie del futuro

Total scommette su rinnovabili. E acquista Eren Re

Total acquista partecipazione in Eren Re, società di energie rinnovabili   Total, gruppo leader del settore Oil&Gsa, ha deciso di virare il suo business anche sulle energie rinnovabili. E lo ha fatto acquistando una quota di partecipazione di Eren Re. Total ha raggiunto un accordo per acquistare il 23% della società di energie rinnovabili, tramite un iniezione di capitale pari a 237,5 milioni di euro. Grazie all’accordo, Total avrà anche la possibilità di acquisire il controllo di Eren Re dopo 5

Read More...

Scenari

Gas, nel risiko mondiale Russia sempre più protagonista

Da Nord Stream 2 a Tap e Tanap, passando per Turkish Stream, Egitto e Cina. Mosca controlla di fatto la stragrande maggioranza delle risorse e le vie di transito ponendosi al centro della scena mondiale   Lo scenario strategico degli approvvigionamenti nel settore gas sembra destinato a cambiare assetto nei prossimi anni. Da un lato, le sanzioni varate dall’Europa contro la Russia hanno creato le condizioni per un riassetto geopolitico e dall’altro la stessa Mosca, viste le difficoltà nei rapporti

Read More...

Fact checking e fake news

Energia, per le imprese italiane un pesante fardello. Ma qualcosa si muove

Grazie alla Legge europea 2017 in discussione al Senato sono previste riduzioni degli oneri di sistema per gli energivori, contenendo il peso sui consumatori   Le imprese italiane corrono con un pesante fardello rispetto alle aziende degli altri paesi europei. Colpa di bollette dell’energia troppo alte anche se a pagare sono soprattutto le piccole mentre le grandi aziende e quelle energivore sopportano una percentuale minore degli oneri fiscali e parafiscali. Ma qualcosa sembra muoversi. Il costo dell’energia e il gap con l’Europa

Read More...

Senza categoria

Rinnovabili, si rispetti la programmazione degli incentivi

Il mondo delle rinnovabili attende ancora il Decreto Ministeriale per le Fonti rinnovabili, che darebbe dovuto esser redatto alla fine del 2016    “Ci troviamo di fronte ad un punto di svolta importante per il settore dell’energia elettrica in Italia, in una transizione in cui diventeranno sempre più ristretti i confini tra produttori e consumatori, tra le diverse tecnologie di produzione, e che sarà basata su criteri di flessibilità, di dinamismo, di maturità tecnologica. A questa esigenza di cambiamento occorrerà

Read More...

Scenari

Cina, per sconfiggere inquinamento serve diversificare mix energetico

Puntare sull’auto elettriche per combattere l’inquinamento non basta. la Cina deve diversificare il suo mix energetico    Meno carbone, più rinnovabili, più tecnologie pulite e innovazione. La ricetta per una Cina più green e con meno smog non è certo facile da trovare, dato che le necessità ambientali dovrebbero anche andare di pari passi con l’esigenze economiche (crescita, industria e produzione domestica di energia): servono nuovi piani di sviluppo, nuovi progetti e promesse concrete. Per mitigare lo smog, si sa,

Read More...

Scenari

Tap, opera completa al 50%. Ma l’Italia rallenta

Alla base della sua realizzazione c’è la necessità di diversificare gli approvvigionamenti e di avere una fonte a basse emissioni di Co2 come “ponte” verso le rinnovabili. Le proteste? Gli ulivi espiantati per i lavori torneranno al loro posto e l’azienda adempirà alle prescrizioni per tutelare la salute e la sicurezza dei cittadini Il gasdotto Tap è a più del 50 per cento della sua realizzazione, a quasi 16 mesi dall’inizio della costruzione. Lo ha comunicato qualche giorno fa la

Read More...