Scenari

Aie: Venezuela e Iran test importante per il mercato petrolifero

La domanda globale di greggio sopra al traguardo dei 100 milioni di barili al giorno ma le prospettive potrebbero offuscarsi Il consumo mondiale di petrolio supererà i 100 milioni di barili al giorno nei prossimi tre mesi, esercitando una pressione al rialzo sui prezzi, anche se le crisi dei mercati emergenti e le controversie commerciali in atto, potrebbero intaccare la domanda. È la previsione dell’Agenzia Internazionale dell’Energia espressa nel suo ultimo rapporto mensile. CONFERMATE LE PREVISIONI DI CRESCITA DELLA DOMANDA

Read More...

Scenari

La produzione petrolifera offshore mostra segnali di ripresa

IHS Markit prevede che la domanda di piattaforme mobili di perforazione offshore, che includono le piattaforme galleggianti jack-up, crescerà del 13 per cento fino al 2020 La produzione petrolifera offshore sta mostrando segni di ripresa con l’aumento dei prezzi del greggio e operazioni di trivellazione più efficienti, dando fiducia nella ripresa dei progetti in acque profonde bloccati durante la crisi petrolifera. LA RIPRESA SI CONCENTRA IN SCANDINAVIA, AFRICA OCCIDENTALE, SUD-EST ASIATICO E AMERICA LATINA La ripresa del settore offshore, che

Read More...

Territori

L’export di petrolio russo guadagna terreno a spese dell’Iran

Da settembre la Russia esporta più greggio verso l’Europa, fino a 5,5 milioni di barili al giorno per compensare lo stop di Teheran Da settembre la Russia esporta più greggio all’estero concentrandosi soprattutto verso l’Europa, secondo l’ESAI Energy’s CIS Watch Crude Outlook. Le maggiori esportazioni russe arrivano proprio nel momento in cui le raffinerie europee stanno tagliando le importazioni di greggio iraniano, trasformando il danno dell’Iran nel guadagno della Russia. GIÀ A LUGLIO E AGOSTO LE ESPORTAZIONI MEDIE DI GREGGIO

Read More...

Fact checking e fake news

Petrolio: l’import dalla Libia cala compensato dall’Azerbaijan

Secondo Unione petrolifera nei primi sette mesi del 2018 sono stati importate oltre 36 milioni di tonnellate di greggio (-3,6%), da 25 Paesi diversi e per 80 qualità Nel mese di luglio le minori importazioni di greggio dalla Libia (-37%) sono state compensate in particolare dai maggiori arrivi dall’Azerbaijan (+32%) che ha abbondantemente superato gli 1,2 milioni di tonnellate a luglio e le 6,4 milioni di tonnellate dall’inizio dell’anno. Lo evidenzia una rilevazione dell’Unione petrolifera. AZERBAIJAN PRIMO PAESE FORNITORE DELL’ITALIA

Read More...

Territori

Tempa Rossa, Regione Basilicata diffida Total

L’assessore all’Ambiente ed Energia della Regione Basilicata, Francesco Pietrantuono stigmatizza l’avvio delle prove dell’impianto ASSESSORE BASILICATA: MANCATA OTTEMPERANZA ALLE PRESCRIZIONI COMPORTANO L’IMPOSSIBILITÀ DI AVVIARE LE ATTIVITÀ DI ESTRAZIONE “Il Dipartimento Ambiente ed Energia della Regione Basilicata, per la mancata ottemperanza alle prescrizioni riportate nella Dgr di autorizzazione n.1888/2011 e nell’allegato 1 della Delibera Cipe n.18/2012 che comportano l’impossibilità di avviare le attività di estrazione, ha diffidato Total dal mettere in esercizio, anche in forma di prova temporanea, l’impianto di Tempa

Read More...

Territori

Ecco qual è la più grande minaccia per l’industria petrolifera e del gas

La guerra commerciale intrapresa dal presidente Trump a colpi di dazi sta mettendo a dura prova l’intero settore Usa con ripercussioni in tutto il mondo Malgrado si stia per concludere la rinegoziazione dell’accordo transfrontaliero tra i paesi nordamericani – il NAFTA – garantendo ossigeno all’industria energetica, il settore petrolifero e del gas statunitense sta già soffrendo per gli effetti della più ampia guerra commerciale che il presidente Usa Donald Trump sta conducendo a colpi di dazi. PESANO I DAZI SU

Read More...

Fact checking e fake news

Arabia Saudita: prezzi greggio in Asia invariati fino a ottobre

Intanto, per il ministro del Petrolio dell’Oman, i prezzi del greggio non dovrebbero superare gli 80 dollari al barile ma occorre fare attenzione alla guerra commerciale in atto tra Usa e Cina. L’Arabia Saudita, uno dei maggiori paesi esportatori di greggio a mondo, ha deciso di mantenere invariati ai livelli di settembre, i prezzi del greggio che venderà in Asia a ottobre per garantire competitività alle sue forniture rispetto a quelle di altri paesi. A rivelarlo è Reuters che cita

Read More...