Territori

Nucleare: la Cina guarda al Regno Unito come trampolino per l’Europa

Mentre altri paesi hanno ridotto l’utilizzo dell’energia atomica dopo il disastro di Fukushima, le imprese cinesi sostenute dallo Stato stanno traendo vantaggio dal fatto che la Cina continui a fare affidamento sul nucleare La Cina vuole diventare un leader mondiale nel settore dell’energia nucleare e il Regno Unito è diventato negli ultimi anni fondamentale per realizzare le sue ambizioni. NELLE MIRE DI PECHINO È FINITO IL REGNO UNITO DOVE NEI PROSSIMI VENT’ANNI POTREBBERO ESSERE REALIZZATE BEN SEI NUOVE CENTRALI NUCLEARI

Read More...

Territori

La centrale nucleare di Brennilis non sarà smantellata prima del 2038

Ci vorranno almeno 17 anni di lavoro e tre anni di preparazione preliminare per smantellare la centrale nucleare di Brennilis

Read More...

Territori

Quanto dipende la Germania dal gas russo?

Se il carbone e l’energia nucleare, che stanno lentamente sparendo dal mix energetico interno, fossero sostituiti dal gas russo aumenterebbero le probabilità di un “controllo” da parte di Mosca In settimana il colosso statale russo Gazprom ha reso pubbliche le cifre dell’export di energia verso l’estero. E vista l’attuale situazione di tensione tra Stati Uniti e Germania, i numeri più interessanti hanno riguardato soprattutto i rapporti tra Mosca e Berlino. NEL PRIMO SEMESTRE DEL 2018 EXPORT GAZPROM VERSO LA GERMANIA

Read More...

Scenari

Aie: il mondo investe più in fonti tradizionali che in rinnovabili

L’ultimo studio dell’Agenzia internazionale per l’energia studio “World Energy Investment 2018” definisce “preoccupante” il trend che mette a rischio gli obiettivi di taglio all’inquinamento Gli investimenti mondiali nelle rinnovabili sono calati del 7% nel 2017 rispetto all’anno precedente e c’è il rischio che calino ancora nel 2018. Ciò a differenza degli investimenti in fonti fossili che lo scorso anno  sono saliti per la prima volta dal 2014, a 790 miliardi di dollari, contro i 318 miliardi delle rinnovabili grazie al

Read More...

Scenari

Perchè il Giappone è preoccupato per la sua sicurezza energetica

Il nuovo piano nazionale del paese riflette le tensioni interne e l’ansia per gli approvvigionamenti internazionali, ricollocando in prima fila l’energia nucleare L’obiettivo più importante che si riscontra all’interno della politica energetica giapponese al 2030 è quello della sicurezza da perseguire ad ogni costo. Certo, al suo interno si parla anche di emissioni e di rinnovabili ma si tratta di obiettivi che rimangono sullo sfondo, con il carbone che rimarrà la principale fonte di approvvigionamento del paese per il prossimo

Read More...

Senza categoria

La rivoluzione dello Shale gas Usa è solo all’inizio

È quanto evidenzia un nuovo rapporto della IHS Markit, società attiva nel campo della business information, dal titolo “The Shale Gale Turns 10: A Powerful Wind at America’s Back” A dieci anni dall’inizio della rivoluzione dello “shale gas” che ha sbloccato nuove forniture e ha portato a una “svolta” nella produzione di combustibile da parte degli Stati Uniti, la dimensione complessiva delle riserve di gas recuperabili continua ad aumentare e il ritmo di crescita della produzione sta accelerando. Sembra, insomma,

Read More...

Senza categoria

Germania, in 6 mesi produce abbastanza energia verde da soddisfare un anno intero

La produzione proveniente dalle rinnovabili è aumentata di un terzo in tre anni secondo l’azienda energetica E.On

Read More...