Fact checking e fake news

Tornano le sanzioni all’Iran. Petrolio salvo fino a novembre

E’ partita la prima trance di sanzioni contro l’Iran, escluso fino a novembre il settore energetico

Read More...

Scenari

La Cina sospende l’import di greggio dagli Usa

Unipec, il ramo commerciale della Sinopec, ha congelato le importazioni di petrolio statunitense per via della guerra commerciale in atto tra i due paesi Unipec, il ramo commerciale dell’azienda statale cinese Sinopec, ha congelato le importazioni di petrolio statunitense per via della guerra commerciale in atto tra Washington e Pechino. Secondo quanto risulta a Reuters, non è chiaro quanto durerà lo stop anche se le fonti interpellate ammettono che Unipec non ha in programma acquisti di greggio Usa almeno fino

Read More...

Territori

Saipem sbarca in Uganda ed è pronta a puntare sull’Africa orientale

L’azienda italiana si aggiudica un contratto da 68 mln di euro per una raffineria a Hoima. L’impianto entrerà in funzione dal 2020 Saipem espande le proprie attività in Africa con un contratto di Front End Engineering Design (FEED) per una nuova raffineria a Hoima, in Uganda. LA RAFFINERIA PROGETTATA PER UNA CAPACITÀ DI 60.000 TONNELLATE DI GREGGIO AL GIORNO L’assegnazione da parte di Albertine Graben Refinery Consortium è il risultato dell’accordo tra il Consortium e il Governo dell’Uganda. La raffineria,

Read More...

Scenari

Chi vince e chi perde tra le Big Oil con gli aumenti dei prezzi del greggio

Nonostante la ripresa del mercato i rendimenti medi degli azionisti delle compagnie petrolifere sono appena superiori e, in alcuni casi, molto inferiori a quelli del mercato in generale I prezzi del greggio hanno raggiunto, nel periodo recente, i valori più alti degli ultimi tre anni. Ciò all’interno di un quadro che ha visto l’industria petrolifera tagliare i costi operativi e aumentare i profitti con crescite, in alcuni casi, a tre cifre. Nonostante ciò gli investitori hanno trovato lo stesso molto

Read More...

Territori

Eni lancia piano sviluppo della Baia di Campeche in Messico

Si stima che l’area  contenga 2,1 miliardi di barili di olio equivalente in rocce serbatoio di ottima qualità Eni annuncia che la Commissione Nazionale degli Idrocarburi (Comisión Nacional de Hidrocarburos, CNH) del Messico ha approvato il Piano di Sviluppo per le scoperte di Amoca, Miztón e Tecoalli situate nell’Area 1 (Eni 100%), nelle acque superficiali della Baia di Campeche. Questo risultato è stato conseguito dopo soli 32 mesi dalla firma del Production Sharing Contract (PSC) per l’Area 1, vinto da

Read More...

Territori

La sicurezza energetica? Dipende anche dai “colli di bottiglia” marittimi

Circa il 61% della produzione mondiale petrolifera e di altri combustibili si è spostata via mare nel 2015. Lo Stretto di Hormuz e lo Stretto di Malacca sono i più importanti passaggi strategici per volume di transito Nel 2015, la fornitura mondiale di petrolio e di altri combustibili è stata di 96,7 milioni di barili al giorno: circa il 61% di tale cifra (58,9 milioni di barili al giorno) è stata trasportata via mare tramite petroliere che hanno rappresentato il

Read More...

Fact checking e fake news

Scioperi, Trump, Iran e Libia: perchè il mercato del petrolio è in fibrillazione

Trump pronto ad incontrare Rohani per discutere delle sanzioni

Read More...