Fact checking e fake news

Masi (Politecnico di Milano): ecco perchè la Seveso non si applica a Tap

Parla Maurizio Masi, docente del Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica al Politecnico di Milano: “Il governatore pugliese sbaglia. Se avessi un terreno lì, darei subito il permesso per passare” Il gasdotto Tap non deve essere assoggettato alla direttiva Seveso sugli incidenti rilevanti. E’ stato ribadito da sentenze della magistratura amministrativa e ordinaria. Il governatore pugliese Michele Emiliano sbaglia nel contestare un’opera che ha il pregio di aiutare il nostro paese a diversificare le fonti di approvvigionamento energetico. È

Read More...

Fact checking e fake news

La direttiva Seveso? Non si applica al Tap

Sulla querelle interviene Francesco Bruno, docente di Diritto ambientale alla Sapienza e all’università del Molise: non si sono motivi giuridici per mettere in discussione il progetto La direttiva Seveso in materia di prevenzione dei grandi rischi industriali non va applicata al gasdotto Trans Adriatic Pipeline (Tap) in corso di realizzazione in Puglia. Dopo le sentenze definitive della magistratura amministrativa e ordinaria – Tar Lazio, Consiglio di Stato e Tribunale di Lecce – che si sono espresse sulla questione a più

Read More...

Fact checking e fake news

Puglia pensa a nuova tassa. Aumenti addizionali in benzina

I sindaci pugliesi vogliono una nuova tassa in Puglia: si chiamerà Irba, sarà integrata come accisa su benzine e derivati    La Puglia pensa ad una nuova tassa, sotto forma di addizionale alle accise su benzina e derivati. Si chiamerà Irba: imposta regionale sulla benzina per autotrazione, pensata per integrare i fondi erogati dal governo per mobilità e finanziare l’acquisto di nuovi bus extra e interurbani. Il Movimento 5 stelle considera questa imposta un provvedimento gravioso solo per le persone con un

Read More...

Scenari

Dall’Ilva a Tap: un’Italia bloccata dai ricorsi

La Puglia potrebbe vantare opere di importanza strategica per il Paese, ma il Governatore Emiliano ricorre contro Ilva e Tap   La questione non è solo pugliese, come vuole fare intendere il Governatore della Puglia Michele Emiliano. Se l’Ilva si spegne, dovremmo andare a comprare acciaio dalla Germania e l’Italia perderebbe un punto di Pil. Se il Tap non si farà, invece, a perdere sarà Italia ed Europa, che dipenderanno esclusivamente (o quasi) dalla Russia per l’approvvigionamento di gas. A

Read More...

Fact checking e fake news

Tempa Rossa: se il greggio viaggerà sui camion aumenterà inquinamento – Infografica

È il paradosso che si sta consumando nel comune di Corleto Perticara (PZ), nell’Alta valle del Sauro, dove la Regione Puglia sta bloccando la possibilità di inviare a Taranto tramite oleodotto il petrolio prodotto   È ufficialmente partito il conto alla rovescia della francese Total per l’estrazione del primo petrolio dal giacimento di Tempa Rossa, in Basilicata. Il piano messo a punto dalla multinazionale transalpina indica semaforo verde a partire dai primi mesi del 2018 quando si cominceranno a produrre

Read More...

Territori

Gasdotto Tap, Consulta dice no a ricorso Puglia: sì alla costruzione

La contestazione traeva spunto dal fatto che secondo la Regione non era stata intrapresa alcuna trattativa per trovare una soluzione condivisa, in particolare sul punto di approdo a San Foca.   Via libera dei giudici della Corte Costituzionale al gasdotto Tap (Trans adriatic pipeline) nel Salento. I giudici della Consulta hanno ritenuto inammissibile il conflitto sollevato contro lo Stato dalla Regione Puglia, che riteneva lese le proprie prerogative nel procedimento di autorizzazione e confermato, invece, la validità del provvedimento di

Read More...

Fact checking e fake news

Xylella, se le teorie complottiste sono dure a morire

La Xylella mette in ginocchio gli agricoltori del Salento, ma le teorie complottiste sembrano avere la meglio sul bene comune e sulla salute degli alberi   Si torna a parlare di Xylella, di eradicamenti e di accuse (importanti) basate solo su coincidenze. Mentre, infatti, c’è chi accusa alcune grandi multinazionali di essere il vettore di diffusione del batterio Xylella in Salento per facilitare i piani di attuazione delle grandi opere e continua, anche in questi giorni, a bloccare l’abbattimento delle

Read More...