Energie del futuro

Perché i big dell’energia sono costretti ad adattarsi alle rinnovabili

Le aziende si confrontano con un mondo in cui il calo dei costi dell’energia solare ed eolica fa scendere i prezzi ma non solo Sette anni dopo il terremoto che ha colpito al largo della costa orientale del Giappone causando la distruzione della centrale nucleare di Fukushima Daiichi, le scosse di assestamento si stanno facendo ancora sentire in tutto il mondo. L’ultima è arrivata la settimana scorsa quando le tedesche E.On e RWE hanno annunciato un enorme scatto dell’industria energetica

Read More...

Energie del futuro

Perché Industria 4.0 è salutare per l’energia. Tutte le novità da Rem 2018

Efficienza, taglio dei costi, competitività. Chi c’era e cosa ha detto a REM 2018. L’approfondimento di Energia Oltre

Read More...

Scenari

Ecco cosa succede nei giacimenti di gas del Mediterraneo Orientale

Israele aspetta di realizzare un collegamento verso l’Europa ma è alle prese con una serie di diatribe con Cipro sullo sfruttamento delle riserve offshore Il Mediterraneo Orientale si conferma un’area di grandi opportunità per le risorse energetiche e per forniture all’Europa ma anche una fonte di potenziali controversie. Se da un lato Israele è in attesa di una decisione per realizzare il gasdotto che dovrebbe collegare i giacimenti al Vecchio Continente, dall’altro si profila l’inizio di una diatriba con la

Read More...

Scenari

Tutti i dettagli sui piani di Shell (su petrolio, gas e non solo)

Il discorso pronunciato nel corso del CERAWeek di Houston

Read More...

Energie del futuro

Ecco i piani di Shell sul gas per il 2050

Li ha illustrati il numero uno Ben van Beurden al CERAWeek di Houston

Read More...

Energie del futuro

Che cosa succederà al mercato Gnl

L’Lng Outlook di Shell evidenzia l’integrazione con le rinnovabili, la sicurezza e la diversificazione degli approvvigionamenti ma anche le asimmetrie tra domanda e offerta. 

Read More...

Territori

Che cosa faranno Marocco, Repsol e Shell nelle esplorazioni di petrolio e gas

Le indagini saranno effettuate in un sito nella regione meridionale di Souss-Massa, che copre un’area di 9.990 km quadrati Il Marocco ha firmato un accordo con i giganti petroliferi Royal Dutch Shell e Repsol per condurre esplorazioni onshore di petrolio e gas nel sud del Marocco. Le indagini saranno effettuate in un sito nella regione meridionale di Souss-Massa, che copre un’area di 9.990 km quadrati, ha precisato l’Ufficio Nazionale per gli Idrocarburi e le Miniere del Marocco (ONHYM). La spagnola

Read More...