Efficienza energetica e innovazione

Energia, l’Italia riduce i consumi più della media Ue

Il Belpaese si attesta al 17,8% contro una media europea del 10,8% con livelli addirittura inferiori a quelli del 1996. Lo certifica Eurostat secondo cui l’Europa starebbe rallentando nel trend di riduzione dei consumi energetici I consumi energetici in Italia si sono ridotti del 17,8% tra il 2006 e il 2016, oltre la media europea del 10,8%, facendo registrare livelli inferiori addirittura a quelli del 1996. È quanto sottolinea Eurostat nei dati sull’efficienza energetica 2016. L’Unione europea si è infatti

Read More...

Efficienza energetica e innovazione

In arrivo prestiti per l’efficienza energetica e marchio Ue per i fondi di investimento verdi

Sono alcune delle conclusioni a cui è giunto il gruppo di esperti di alto livello riunito dalla Commissione Ue per formulare proposte in vista di un piano di azione sulla finanza sostenibile. Incoraggiare i mutui nell’efficienza energetica potrebbe sbloccare miliardi di prestiti per i programmi di rinnovamento dell’edilizia verde in tutta Europa. Incoraggiare prestiti e mutui a condizioni più favorevoli per interventi nel settore del risparmio energetico potrebbe sbloccare miliardi di euro a favore dei programmi di edilizia verde e

Read More...

Efficienza energetica e innovazione

Rinnovabili Ue superano il carbone nel 2017: è la prima volta

L’energia pulita prodotta da vento, sole e biomasse ha per la prima volta erogato più elettricità (30%) del carbone. Con la riduzione dell’idroelettrico e il rialzo dei consumi, le emissioni di Co2 tornano però a salire Il 2017 passerà alla storia nel settore delle rinnovabili come il primo anno in cui, all’interno dell’Unione europea, si è consumata più energia proveniente da vento, sole e biomasse rispetto a quella prodotta da carbon fossile e lignite. È quanto emerso dal 30esimo rapporto

Read More...

Short News

Via libera della Germania al Nord Stream 2

Le autorità tedesche hanno concesso il permesso alla società operatrice del gasdotto per la costruzione e la gestione della pipeline i cui lavori dovrebbero partire quest’anno Il gasdotto Nord Stream 2 ha ricevuto il permesso per la costruzione e la gestione dell’infrastruttura nelle acque territoriali tedesche, più precisamente nella zona di Lubmin. Lo ha comunicato la stessa società che si occupa della realizzazione della pipeline, sottolineando che il progetto ha soddisfatto tutti i requisiti previsti e di aspettarsi un identico

Read More...

Energie del futuro

Via libera Bruxelles a investimenti per 873 mln in infrastruttre energetiche

In totale si tratta di 17 opere nel settore dell’energia elettrica e 9 nel settore del gas. Tra esse spicca l’interconnessione Francia-Spagna nel Golfo di Biscaglia finanziata con 578 mln di euro. Altri 34,5 milioni andranno invece al gasdotto EastMed e 3,7 milioni al collegamento tra Italia e Malta. Gli Stati europei hanno dato il via libera alla proposta della Commissione Ue riguardante lo stanziamento di 873 milioni di euro in progetti relativi alle infrastrutture energetiche. I finanziamenti per i

Read More...

Scenari

Decarbonizzazione, l’Ue faciliti la transizione energetica

Nonostante la svolta “green” dell’Unione Europea, il carbone rappresenta ancora un quarto della produzione totale di energia e tre quarti delle emissioni     L’Europa sta producendo, grazie al carbone, un quarto dell’energia elettrica di cui ha bisogno. Ma questo quarto è responsabile di tre quarti delle emissioni. E’ questo quanto viene riportato da una pubblicazione di Bruegel,  in cui si sottolinea che se è vero che il Vecchio Continente si sta impegnando al massimo per  il raggiungimento dell’obiettivo dell’efficienza e per la

Read More...

Scenari

Perchè Zohr non limiterà la dipendenza energetica dell’EU dalla Russia

Numerosi ottimisti europei hanno visto in Zohr la possibilità di emancipazione dalla dipendenza energetica dalla Russia ma il ministro del Petrolio e delle Risorse Minerarie egiziano ci dice che probabilmente non sarà così   Dopo la notizia e il test preliminare dell’estrazione dei primi metri cubi di gas dal giacimento egiziano di Zohr, numerosi sono i sostenitori che fanno conto sul giacimento per cercare di diventare sempre meno dipendenti da Mosca. Sul sito Eni, nella sezione di descrizione del giacimento,

Read More...