Territori

Quando verrà inaugurato il gasdotto Tanap

Il tracciato, i numeri e gli obiettivi della pipeline che trasporterà il gas prodotto dal giacimento di Shah Deniz-2 in Turchia ed Europa

Sarà inaugurato ufficialmente il prossimo 19 giugno il gasdotto Trans-Anatolian gas pipeline (TANAP), che mira a trasportare il gas azerbaigiano in Turchia e poi in Europa. Ad annunciarlo ufficialmente è stato Vagif Aliyev, responsabile del Dipartimento Investimenti della SOCAR, secondo quanto riportato da diversi media turchi. In realtà la prima fornitura di gas da TANAP alla Turchia è prevista per la prima settimana di luglio, ma a causa delle elezioni anticipate in Turchia, la cerimonia di apertura di TANAP si terrà, appunto, il 19 giugno.

IL TRACCIATO DI TANAP

 

L’obiettivo del progetto TANAP è quello di portare il gas naturale prodotto dal giacimento di Shah Deniz-2 in Azerbaigian e in altre zone del Mar Caspio, principalmente in Turchia, ma anche in Europa. Il progetto TANAP, insieme al gasdotto del Caucaso meridionale (SCP) e al gasdotto transadriatico (TAP), costituisce gli elementi del corridoio meridionale di trasporto del gas. Il TANAP, lungo 1.850 chilometri, parte dal confine turco con la Georgia, inizia nel villaggio turco di Türkgözü, nel distretto Posof di Ardahan, attraversa 20 province e termina al confine greco nella zona di Ipsala a Edirne. Da questo punto in poi, il gasdotto TAP si collegherà per convogliare il gas naturale verso le nazioni europee.

ALL’INIZIO DEL 2020 IL PRIMO GAS IN EUROPA

Dall’inizio del 2020, TANAP trasporterà il gas proveniente dal gasdotto del Caucaso meridionale alla Grecia, all’Albania e all’Europa attraverso l’Italia, unendosi al gasdotto TAP. Gli azionisti di TANAP sono Southern Gas Corridor Closed Joint-Stock Company (51%), SOCAR Turkey Enerji A.S (7%), Botas (30%) e BP (12%).