Energie del futuro

Come Terna rafforzerà con Prysmian la rete elettrica nazionale

energivore

Il valore del progetto “chiavi in mano” è di circa 50 milioni di euro per una durata di tre anni, con l’opzione di estensione temporale e di valore

Prysmian Group, società attiva nel settore dei cavi e sistemi per l’energia e le telecomunicazioni, si è aggiudicata – in qualità di azienda mandataria del Raggruppamento Temporaneo di Imprese (RTI) che vede coinvolte le società CEBAT Srl ed Elettrovit Srl,  che si occuperanno delle opere civili di installazione – un contratto quadro di fornitura, posa e pronto intervento di cavi 220 kV con l’operatore del sistema di trasmissione nazionale Terna, attraverso la controllata Terna Rete Italia, per il potenziamento della rete elettrica italiana.

Il valore del progetto “chiavi in mano” è di circa 50 milioni di euro per una durata di tre anni, con l’opzione di estensione temporale e di valore. Nell’ambito della solida e duratura collaborazione con Terna, Prysmian Group è inoltre impegnata nella realizzazione dell’interconnessione elettrica ad alta tensione in corrente continua (HVDC) tra Francia e Italia e del nuovo collegamento elettrico sottomarino in corrente alternata fra l’isola di Capri e Sorrento, recentemente annunciato dal Gruppo.