Scenari

Cosa ha twittato Trump su petrolio ed Opec

petrolio

Trump tifa per un rialzo della produzione di greggio, cosa che già avrebbero in mente Arabia Saudita e Russia

“I prezzi del petrolio sono troppo alti, l’Opec è tornata alla carica. Non va bene”, così ha twittato il presidente Usa Donald Trump, provando ancora una volta ad influenzare il futuro del prossimo Opec del 22 giugno, in cui si dovrà decidere sui tagli alla produzione introdotti alla fine del 2016. Trump tifa per un rialzo della produzione di greggio, cosa che già avrebbero in mente Arabia Saudita e Russia.

Sempre con questo obiettivo, infatti, Trump aveva twittato, il 20 Aprile,  contro il rincaro del prezzo del petrolio. “Con quantità record di petrolio record sparse ovunque – aveva scritto il presidente Usa – incluse quelle nei serbatoi delle grandi navi in mare, i prezzi del petrolio sono artificialmente molto alti! Non va bene e non può essere accettato!”.