Energie del futuro

Turkish Stream: pronta la seconda tappa

gazpromoil

Completati  373 i chilometri del progetto di gasdotto, articolati in due tappe

 

L’azienda russa Gazprom, gigante nell’energia dal 1989, nata per volontà del presidente Gorbacev dall’unione del Ministero del Petrolio e Ministero del Gas e di proprietà russa per il 50,002%, annuncia in una dichiarazione di aver costruito 373 chilomentri in due tappe del gasdotto Turkish Stream.

Il progetto Turkish Stream implica la costruzione di un gasdotto che va dal Mar Nero alle zone europee della Turchia, fino a toccare il confine con la Grecia.La prima tratta del gasdotto voleva fornire gas alla Turchia, mentre la seconda era mirata all’Europa sud e sud-est. Ogni tratto ha la capacità di trasportare 15,75 miliardi di metri cubi di gas ogni anno.

 

Dal primo gennaio al 15 ottobre 2017, la Russia ha aumentato la spedizione verso la Turchia del 23,4%, così come per altri paesi dell’Europa sud-orientale, in particolare Ungheria (26,3% ), Serbia (29,7%), Grecia (14,1%) e Bulgaria (8,6%), così come mostrano i dati di Gazprom riportati dall’agenzia russa Itar Tass.