Short News

Tutti i numeri di E.On

E.On cresce nonostante la concorrenza: riduce il debito e cresce l’utile netto adjusted

Buone notizie in casa E.On: l’azienda energetica tedesca ha chiuso il primo semestre dell’anno con un utile netto adjusted di 1,052 miliardi di euro, a più 19% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’ebit adjusted è pari a 1,9 mld, in crescita del 10% rispetto ai primi sei mesi del 2017.

SI RIDUCE IL DEBITO

In questi mesi, gli sforzi del gruppo tedesco hanno portato alla riduzione del debito da 19,2 miliardi di euro a fine 2017 a 15,9 miliardi di euro al 30 giugno 2018. La società ha confermato anche le previsioni per il 2018 relative ad un ebit adjusted tra 2,8 e 3 mld e ad un utile netto adjusted stimato tra 1,3-1,5 mld.

BUONI RISULTATI, NONOSTANTE COMPETIZIONE

“Abbiamo registrato risultati positivi nel nostro core business – Energy Networks, Customer Solutions e Rinnovabili – anche se continuiamo a dover affrontare una forte competizione, in particolare nelle customer solutions. Facciamo fronte a queste sfide con nuovi prodotti, nuove soluzioni e, ancora meglio, processi più efficienti, in particolare per i nostri clienti. Tutti i nostri indicatori principali e gli sviluppi per l’intero Gruppo sono in linea con i nostri piani e pertanto confermiamo le previsioni per l’esercizio 2018”, ha detto a Essen il Cfo di E.On, Marc Spieker.