Territori

Usa, autorità energia boccia sussidi di Trump al carbone

carbone

La FERC respinge all’unanimità il piano di sussidi proposto da Trump rivolti alle centrali elettriche con scorte di carburante, atto a sostenere l’industria del carbone

 

La FERC (Federal Energy Regulatory Commission) – composta di cinque membri, a maggioranza repubblicana – ha respinto all’unanimità il piano di sussidi alle centrali elettriche che mantengono scorte di carburante sul sito per 90 giorni, come quelle a carbone o nucleari.

La proposta, presentata dal ministro dell’energia Rick Pery, è stata vista come un tentativo dell’amministrazione di assicurare sussidi statali in particolare all’industria fossile, così come annunciato in precedenza, in crisi negli ultimi anni a causa del crescente ricorso alle energie pulite.

Questa fonte negli USA ha rappresentato – tra il 2010 e il 2015 – il 52% del totale degli impianti sul suolo statunitense.  Annunciando la decisione, l’Authority Ucarbonesa per l’energia ha citato uno studio secondo cui “i cambiamenti nel mix generativo comprese le chiusure dei generatori a carbone ed energia nucleare, non hanno ridotto l’affidabilità della rete né posto significative o immediate minacce”. Trump aveva annunciato in ottobre il piano di salvataggio e prospettato la certa “fine della guerra al carbone”, convinto che l’Authority non si sarebbe opposta e avrebbe cancellato un altro pezzo delle politiche del suo predecessore Barack Obama.

 

“L’annuncio odierno della Ferc è un ritorno alla realtà dopo mesi di pressioni degli executive miliardari del carbone e del nucleare per il salvataggio illegale dei loro impianti non economici“, ha esposto in una nota Mary Anne Hitt, il responsabile della campagna “Oltre il Carbone” del Sierra Club. “E’ una vittoria per i consumatori, per il libero mercato e per l’aria pulita” ha dichiarato l’ex sindaco di New York, Michael Bloomberg, inviato dell’Onu per il cambiamento climatico.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>