Energie del futuro

Progetto Nord Stream-2: l’UE chiama la Russia a colloquio

Il ministro russo dell’Energia, Alexander Novak, dovrà spiegare all’UE il progetto Nord Stream-2

Il vicepresidente della Commissione dell’UE per l’Energia Maros Sefcovic ha dichiarato che sta cercando un incontro con la Russia in merito al progetto del gasdotto che si estenderà sul fondale del mar Baltico fino alla Germania. La commissione europea ha chiesto che la Russia risponda in merito al progetto. Per il vicepresidente della commissione europea un incontro è fondamentale “La nostra posizione sul Nord Stream 2 e’ ben nota: le condotte nella zona UE devono essere costruite e gestite in conformita’ a tutte le leggi vigenti – ha sottolineato -.. Se costruita, questa pipeline avrebbe bisogno di un quadro giuridico che tenga conto dei principi fondamentali del mercato dell’Energia europeo. Stiamo cercando una data per discutere di questi problemi con il ministro dell’Energia russo”.

Nord StreamIl progetto “Nord Stream-2” prevede la costruzione di due linee di gasdotto dalla capacità totale di 55 miliardi di metri cubi di gas all’anno. Il nuovo gasdotto verrà costruito accanto al “Nord Stream”. Le compagnie Shell, OMV, Engie, Uniper e Wintershall forniranno in tutto al progetto €285 milioni. Alla fine di aprile è stata fondata la compagnia Nord Stream 2 AG e i partner europei hanno firmato un contratto per il finanziamento del progetto.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>