Efficienza energetica e innovazione

Snam, gas protagonista della decarbonizzazione

gas

Le tecnologie innovative renderanno il gas un protagonista importante della decarbonizzazione

L’obiettivo da raggiungere entro il 2030 è del 28% di rinnovabili sui consumi complessivi, con le rinnovabili elettriche che dovranno attestarsi al 55%, le rinnovabili termiche al 30% e le rinnovabili trasporti al 21%. L’Italia dovrà dire addio al carbone entro il 2025. La strategia energetica nazionale parla chiaro. E sempre la Sen afferma che il gas avrà un ruolo fondamentale per la transizione energetica, “poiché rappresenterà la risorsa di backup del sistema elettrico ma deve fronteggiare anche un mercato più incerto e volatile”.

EY ENERGY FORUM

Di questo si è parlato anche EY Energy Forum, in corso in queste ore a Rapallo, una due giorni pensata da EY per favorire il dialogo sui temi di grande attualità, disegnare scenari concretamente possibili ed elaborare proposte, facilitare il networking e la messa a fattor comune degli specifici punti di forza.

GAS PROTAGONISTA

“Il gas sarà protagonista della decarbonizzazione grazie alle tecnologie innovative che lo stanno rendendo sempre più sostenibile e rinnovabile, dal biometano al power to gas, che possono essere trasportati e stoccati nelle infrastrutture esistenti, con benefici importanti in termini di riduzione delle emissioni e risparmio economico”, ha affermato Massimo Derchi, Chief industrial assets officer di Snam, all’EY Energy Forum di Rapallo.

“Abbiamo già ricevuto” – ha aggiunto il manager – “600 contatti da parte di produttori di biometano interessati ad allacciarsi alla rete Snam e abbiamo appena annunciato un accordo con Baker Hughes (Ge) per sviluppare 4 impianti di micro-liquefazione che apriranno la strada al bio Lng, il biometano liquefatto che ha grandi potenzialità soprattutto nel settore dei trasporti pesanti”.