Fact checking e fake news

Scioperi, Trump, Iran e Libia: perchè il mercato del petrolio è in fibrillazione

Trump pronto ad incontrare Rohani per discutere delle sanzioni

Read More...

Fact checking e fake news

Petrolio, i dati di produzione e domanda nel 2017

È quanto emerge dalla 17esima edizione della World Oil, Gas and Renewables Review, la rassegna statistica mondiale su petrolio, gas naturale e fonti rinnovabili presentata da Eni   Nel 2017 le riserve di greggio sono leggermente diminuite (-0,2%), principalmente per la riduzione in alcuni paesi dell’Opec, mentre la produzione petrolifera mondiale è rimasta pressoché allo stesso livello del 2016 (+0,3%). È quanto emerge dalla 17esima edizione della World Oil, Gas and Renewables Review, la rassegna statistica mondiale su petrolio, gas

Read More...

Senza categoria

Le major del petrolio tornano all’esplorazione in acque profonde

Aumentano i nuovi progetti ma rispetto al passato sono più semplici e meno costosi Grazie all’aumento dei prezzi del petrolio, le perforazioni in acque profonde sono tornate a essere convenienti, come in passato. Ma con una differenza: i progetti che vengono approvati attualmente sono meno costosi, più semplici e spesso più piccoli di quanto avveniva in precedenza. L’ATTIVITÀ DI PERFORAZIONE NEI GIACIMENTI IN ACQUE PROFONDE AUMENTERÀ DEL 10% NEL 2018 Schlumberger, la più grande società di servizi petroliferi quotata in

Read More...

Fact checking e fake news

Tutti i conti di Eni

L’ad di Eni Claudio Descalzi ha presentato i risultati consolidati della prima parte dell’anno approvati dal Consiglio di Amministrazione

Read More...

Territori

Il boom dello shale in Colorado? A rischio urne

Un’iniziativa legislativa che dovrebbe essere votata a novembre potrebbe mettere fuori gioco oltre metà del territorio dello Stato Per gli “shale drillers” del Colorado, il 2018 ha rappresentato un anno record per l’estrazione di petrolio e gas naturale. Ma potrebbe essere l’ultimo se dovesse passare una proposta normativa in ballottaggio a novembre. A RISCHIO DIVIETO TRIVELLAZIONI OLTRE METÀ DEL PAESE La proposta trae origine da un’esplosione di gas avvenuta lo scorso anno che ha portato ambientalisti e critici dell’industria dello

Read More...

Territori

ExxonMobil aumenta le stime per il blocco Stabroek in Guyana

La valutazione a supporto dall’avvio di una terza fase di sviluppo; le altre due fasi in esame avevano mostrato un potenziale di produzione di oltre 750.000 barili al giorno Aumentano le stime di ExxonMobil per il blocco di Stabroek, circa 26.800 chilometri quadrati al largo della Guyana: secondo l’azienda statunitense le riserve ammonterebbero ora a 4 miliardi di barili di petrolio equivalenti totali. LA PRECEDENTE STIMA DELLE RISORSE ERA DI 3,2 MILIARDI DI BARILI EQUIVALENTI AL PETROLIO Le stime fornite

Read More...

Scenari

Dai Sauditi più petrolio (su richiesta di Trump). Ma era necessario?

Sotto la pressione del Presidente degli Stati Uniti l’Arabia Saudita si è affrettata ad aumentare la produzione di petrolio per scoprire poi che i mercati globali potrebbero non averne ancora bisogno La produzione di greggio proveniente dall’Arabia Saudita è aumentata lo scorso mese più che negli ultimi tre anni, a sostegno delle richieste del presidente Usa Donald Trump desideroso di raffreddare i prezzi della benzina e colmare il vuoto di approvvigionamento creato dalle sue sanzioni contro l’Iran. Eppure i sauditi

Read More...