Advertisement Skip to content
Rinnovabili

I prezzi dell’elettricità mettono a rischio le rinnovabili. Ragioni e soluzioni

Il crollo dei prezzi dell’elettricità mette a rischio lo sviluppo delle rinnovabili. Ecco perché e come evitarlo

I prezzi dell’elettricità sui maggiori mercati Ue all’ingrosso sono stati negativi per la maggior parte delle ore registrate quest’anno. Una situazione favorita dal boom della produzione di energia rinnovabile e dal disallineamento di orario tra offerta e domanda dell’energia solare. Un trend che rischia di rallentare lo sviluppo delle rinnovabili. Le ragioni e le soluzioni.

CROLLANO I PREZZI DELL’ENERGIA ELETTRICA

Il numero di ore negoziabili in cui i prezzi dell’energia elettrica sono stati zero o negativi hanno visto un boom quest’anno nei principali mercati dell’energia all’ingrosso: Germania, Francia, Paesi Bassi, Spagna, Finlandia e Svezia meridionale, secondo LSEG. UN trend che ha iniziato a rallentare gli investimenti in capacità di stoccaggio aggiuntiva. Investimenti che permetterebbero ai produttori di energia di evitare di ridurre la produzione di elettricità o di pagare in più, secondo un’analisi di Reuters.

Ad esempio, i prezzi dell’energia elettrica spagnola, sono crollati in febbraio, a causa della produzione record di energia eolica e solare in Spagna. Un trend che ha avuto effetti anche in Francia, dove i prezzi sono calati di un terzo.

Tuttavia, l’Associazione di energia rinnovabile della Spagna conferma che i produttori di energia eolica e solare hanno iniziato a rallentare gli investimenti in batteria visto che i prezzi negativi sono diventati più comuni nel mercato all’ingrosso dell’energia.

“Non è qualcosa che ci preoccupa al momento. Quello che ci preoccupa è che sarà ripetuto o può essere ripetuto nel tempo. E sì, in un certo senso, gli investimenti stanno rallentando. Non si sono fermati, ma rallentano”, ha detto a Reuters José María González Moya, direttore generale della lobby rinnovabile APPA Renovables.

RINNOVABILI A RISCHIO? LE SOLUZIONI

La volatilità dei prezzi all’ingrosso dell’energia elettrica crea incertezza per le aziende rinnovabili sull’impatto sui ricavi e sugli investimenti futuri. La possibile soluzione a questa situazione in cui l’aumento di capacità di produzione solare pesa sui produttori di energia è investire maggiormente in sistemi di stoccaggio, secondo analisti interpellati da OilPrice-

“La volatilità dei prezzi all’ingrosso dell’energia elettrica crea incertezza per le aziende rinnovabili sull’impatto sui ricavi e sugli investimenti futuri, sottolineando la necessità di espansione dello stoccaggio e della rete,” ha detto l’Agenzia internazionale dell’energia (AIE) nel suo World Energy Investment 2024.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.

Rispettiamo la tua privacy, non ti invieremo SPAM e non passiamo la tua email a Terzi

Torna su