Advertisement vai al contenuto principale
Trasporti

Trasporti, Rappresentanti dell’industria: ‘I combustibili sostenibili e rinnovabili contribuiscono alla decarbonizzazione’

La dichiarazione congiunta dei rappresentanti dell’industria dell’UE è stata firmata da quasi 120 stakeholder, tra cui associazioni e aziende, che rappresentano fornitori di carburanti e automobilistici, produttori di veicoli, concessionari, riparatori e operatori di trasporto

La dichiarazione congiunta dei rappresentanti dell’industria dei trasporti dell’UE chiede il riconoscimento del potenziale di decarbonizzazione dei carburanti sostenibili e rinnovabili nel contesto della revisione del regolamento CO₂ per i veicoli pesanti, annunciata per il 14 febbraio.

LA LETTERA DEI RAPPRESENTANTI DELL’INDUSTRIA DEI TRASPORTI

“L’industria europea, compresi i fornitori di carburante e di autoveicoli, i costruttori di veicoli, i concessionari, e operatori dei trasporti, attende con ansia la proposta della Commissione europea sulla la revisione del regolamento sulle emissioni di CO2 dei veicoli pesanti (HDV). Il trasporto pesante è un settore vitale per il funzionamento del mercato interno e un quadro normativo adeguato dovrà sostenere lo sviluppo di veicoli puliti che utilizzano tecnologie e carburanti diversi. La decarbonizzazione è una sfida immediata e tutte le opzioni che possono avere un impatto rapido devono essere attivate”, si legge nella dichiarazione.

“I carburanti sostenibili e rinnovabili continua la lettera – possono accelerare il processo e contribuire al raggiungimento degli obiettivi di “Fit for 55” e di decarbonizzazione completa del trasporto stradale. I firmatari di questa lettera accolgono con favore la revisione degli standard di CO2 per i veicoli pesanti in linea con gli obiettivi “Fit for 55” e credono che un riconoscimento di tutti i percorsi di riduzione delle emissioni di CO lungo l’intera catena del valore è fondamentale. Gli operatori dei trasporti e i produttori di veicoli devono essere incoraggiati a prendere in considerazione carburanti più puliti alternativi ai combustibili fossili, oggi immediatamente disponibili, compresi i carburanti liquidi e gassosi rinnovabili e sintetici. A seconda dei casi d’uso, è necessaria una è necessaria una diversità tecnologica in cui tutte le tecnologie, tra cui l’elettrificazione/ibridazione,  l’idrogeno e i carburanti sostenibili e rinnovabili possono svolgere un ruolo.

“Le organizzazioni sottoscritte raccomandano che i combustibili sostenibili e rinnovabili siano considerati per la conformità nel regolamento sulle emissioni di CO2 per i veicoli ad alta velocità. L’inclusione di tale disposizione nel regolamento dell’UE e accelererebbe la decarbonizzazione del settore commerciale dei trasporti”, concludono i rappresentanti dell’industria dell’UE nella dichiarazione.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.

Rispettiamo la tua privacy, non ti invieremo SPAM e non passiamo la tua email a Terzi

Torna su