Scenari

Ecco perché il rialzo del prezzo del greggio si è fermato. Report Aie

Secondo l’Aie la rapida crescita della produzione nei paesi non Opec, guidati dagli Stati Uniti, destinata a crescere più della domanda. Nel mirino Arabia Saudita e Russia. Ma sul futuro molto dipende dalle dinamiche mondiali L’offerta petrolifera mondiale nel mese di gennaio è scesa a 97,7 milioni di barili al giorno ma è stata superiore di 1,5 mb/d rispetto all’anno scorso grazie alla ripresa della produzione statunitense che ha sostenuto la crescita della produzione non Opec. È quanto rileva l’Agenzia

Read More...

Scenari

Stop incomprensioni Russia-Arabia Saudita, sì a patto nell’energia

Asse Mosca-Riad nell’improbabile alleanza di fronte alla minaccia del boom degli shale americani. Nonostante le divergenze tra i due paesi su Siria e questioni geopolitiche Il ministro dell’Energia saudita Khalid al-Falih, il suo omologo Alexander Novak e il presidente russo Vladimir Putin si sono ritrovati faccia a faccia a Sabetta, nell’estremo nord della Russia a -30 gradi di temperatura. Come racconta il Financial Times le delegazioni dei due paesi hanno scelto il Circolo Polare Artico per gettare la spugna e

Read More...

Short News

Petrolio, Arabia Saudita: collaboreremo ancora con Paesi non Opec

L’Arabia Saudita intende mantenere la sua cooperazione con gli stati che non sono membri dell’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio dopo il 2018   Tenere a bada la produzione di petrolio, con l’obiettivo di far aumentare i prezzi del greggio. E’ stata questa una delle principali preoccupazione dell’Opec, il cartello dei produttori di petrolio, e dei Paesi non Opec. Ora toccherà decidere su nuovi tagli, su nuovi limiti alla produzione, sul futuro del mercato. E’ in questo contesto che si

Read More...

Energie del futuro

L’Arabia Saudita scende in campo per finanziare il Tapi

I lavori per la sezione turkmena del Tapi sono stati avviati nel dicembre 2015 e dovrebbero completarsi quest’anno mentre la cerimonia di posa della prima pietra della sezione afghana è prevista per la seconda metà di febbraio. Il gasdotto Turkmenistan-Afghanistan-Pakistan-India, meglio conosciuto come Tapi rappresenta uno dei corridoi energetici più importanti per l’integrazione delle infrastrutture di trasporto combustibile in tutta l’Asia centrale e meridionale. La sua realizzazione rafforzerebbe, infatti, non solo la sicurezza energetica degli Stati fornitori (cioè il Turkmenistan),

Read More...

Short News

Petrolio, ministro Saudita esorta i produttori a estendere tagli

Per Khalid al-Falih occorre trattare su un nuovo tipo di accordo. È la prima volta che l’Arabia Saudita solleva pubblicamente la possibilità di una nuova forma di coordinamento post-2018 Il ministro dell’Energia saudita Khalid al-Falih ha esortato i paesi produttori di petrolio a estendere la cooperazione sul taglio dell’offerta di greggio oltre il 2018. È la prima volta che l’Arabia Saudita solleva pubblicamente la possibilità di una nuova forma di coordinamento oltre quest’anno, termine ultimo previsto dal precedente accordo. Secondo

Read More...

Short News

Petrolio, la produzione Usa supererà quella dell’Arabia Saudita nel 2019

Le stime del dipartimento dell’Energia USA parlano di un aumento della produzione petrolifera nel 2019, che passerà a una media di 10,8 milioni di barili al giorno   Secondo il dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti il 2019 sarà un anno fiorente per la produzione petrolifera di Washington, la quale supererà quella dell’Arabia Saudita e quella della Russia. Le previsioni stimano che la produzione raggiungerà una media di 10,8 milioni di barili al giorno nel 2019 con un picco di oltre

Read More...

Scenari

Shale Gas, se l’Arabia Saudita lo acquista dagli Usa

Secondo alcune recenti indiscrezioni del Wall Street Journal, ci sarebbe la possibilità che gli USA abbiano tra i  clienti per lo shale gas anche l’Arabia Saudita   I Sauditi potrebbero acquistare Shale gas dagli Usa. Lo sostiene il Wall Street, secondo cui è molto probabile l’America abbia tra i suoi clienti anche l’Arabia Saudita, la quale detiene un terzo di riserve mondiali di petrolio. I sauditi avrebbero iniziato colloqui preliminari con diverse realtà del settore energetico USA – tra queste

Read More...