Territori

Perché con la nave Eni bloccata dalla Turchia si rischia una crisi diplomatica su Saipem 12000

A cosa mira la Turchia e qual è la posizione dell’Europa nei confronti del piano di Ankara di diventare il nuovo hub del gas del Mediterraneo

Read More...

Scenari

Ecco perché la Turchia ha bloccato la nave Saipem 12000 di Eni

I dettagli del blocco della nave italiana Saipem 12000 da parte della Turchia    Sabato un’unità militare turca ha bloccato la nave Saipem 12000 dell’Eni impegnata in attività di perforazione all’interno della Zona economica esclusiva (Zee) di Nicosia. Il problema, è sempre lo stesso da qualche anno: qualsiasi nuovo giacimento scoperto nelle acque di Cipro, secondo le politiche di Erdogan, andrebbe condiviso con il governo filo-turco al potere nel settore settentrionale dell’isola di Cipro (la Turchia occupa militarmente la zona nord

Read More...

Energie del futuro

Gas, quanto vale la nuova scoperta di Eni nell’offshore di Cipro

Eni ha scoperto una  estesa colonna mineralizzata a gas metano in rocce di età Miocenica e Cretacica nel Blocco 6 dell’Offshore di Cipro    Una nuova scoperta di gas nel Mediterraneo. Eni ha effettuato una scoperta a gas nel Blocco 6, nell’Offshore di Cipro, attraverso il pozzo Calypso 1. Il pozzo, perforato in 2.074 metri di profondità d’acqua e a una profondità totale di 3.827 metri, ha incontrato una estesa colonna mineralizzata a gas metano in rocce di età Miocenica e Cretacica.

Read More...

Territori

Cipro, scoperto giacimentio di gas al largo della costa

La perforazione è stata effettuata dall’Eni nel campo denominato Kalypso nel blocco 6 ma servirà “più tempo a causa della morfologia dei fondali marini” Una perforazione esplorativa alla ricerca di gas naturale al largo delle coste di Cipro ha dato esiti incoraggianti ma servirà “più tempo a causa della morfologia dei fondali marini”. È quanto ha annunciato il ministro dell’Energia cipriota Giorgos Lakkotrypis dopo aver informato della scoperta il presidente Nicos Anastasiades. La perforazione è stata effettuata dall’Eni nel campo

Read More...

Energie del futuro

La Israel Natural Gas Lines potrebbe partecipare a costruzione gasdotto verso l’Italia

Il piano prevede che il gasdotto trasporti combustibile da Israele all’Italia attraverso Cipro e la Grecia entro il 2025 “Si sta valutando la possibilità di far partecipare la Israel Natural Gas Lines Company alla costruzione di un gasdotto per l’esportazione del gas in Europa”. È quanto ha dichiarato il ministro delle infrastrutture, dell’energia e delle risorse idriche israeliane Yuval Steinitz, durante la direzione e il consiglio di amministrazione della società, guidato dal presidente Eitan Padan. “Il progetto di esportazione del

Read More...

Scenari

Gas: da sola l’Europa non basta, servono gasdotti e Gnl

È quanto emerge dall’analisi dei volumi di combustibile realizzata dalla società internazionale di consulenza Wood Mackenzie. Il Vecchio Continente dispone di circa 5.100 miliardi di metri cubi di risorse ancora disponibili, abbastanza da soddisfare circa la metà della propria domanda di gas per altri 25 anni. Intanto nel Mediterraneo orientale si aprono scenari difficili Con 5.100 miliardi di metri cubi di risorse ancora disponibili, l’Europa ha abbastanza gas naturale da soddisfare circa la metà della propria domanda per altri 25

Read More...

Scenari

L’Egitto si candida ad hub del gas del Mediterraneo

Secondo gli analisti il modo più economico per i vicini di spedire le loro forniture di gas all’estero è quello di utilizzare gli impianti egiziani anche se a complicare le operazioni intervengono problemi logistici, vincoli finanziari e il quadro politico instabile nella regione Due anni e mezzo fa, quando gli analisti chiedevano a Eni quale sarebbe stato il tempo necessario per cominciare a produrre gas dal gigantesco campo di Zohr al largo dell’Egitto, si ipotizzava una data compresa tra il

Read More...