Advertisement Advertisement Skip to content
Auto

Salva casa diluito, voli più brevi ed economici, F2i cerca soci per Sorgenia. Cosa c’è sui giornali di oggi

Salva casa diluita, viaggi aerei più brevi ed economici, il fondo infrastrutturale F2i cerca soci per Sorgenia-Ef Solare. La rassegna dei giornali

Mancano gli ultimi dettagli al Decreto Salva Casa ma dovrebbe contenere la sanatoria delle piccole difformità esterne e una maggiore tolleranza, ma non la regolarizzazione di alcuni piani di rigenerazione urbana. L’Italia aderisce al progetto Ue “Free Route”, che promette voli più brevi e un minore consumo di carburanti, con vantaggi per l’ambiente, per i bilanci delle compagnie e per le tasche dei viaggiatori. Il risparmio di cherosene stimato sarà di 90 milioni di chili all’anno. Il fondo infrastrutturale F2i cerca un socio per il suo piano che coinvolge Sorgenia e Ef Solare.

SALVA CASA DILUITO

“Il Governo studia le ultime limature al testo di Salvini per il Consiglio dei ministri che slitta a venerdì. Tra le misure la sanatoria delle piccole difformità esterne e l’aumento delle tolleranze. In Parlamento le norme per Milano. Era atteso per domani ma slitterà ancora: il piano salva casa promesso dal ministro Salvini approderà in Consiglio dei ministri venerdì mattina. E nel frattempo, per preparare il terreno, il leader del Carroccio e vicepremier torna a rassicurare i detrattori, ma anche gli alleati di governo, sulla natura del provvedimento. «Non è un condono – ha detto a margine di un convegno a Bologna -. Il testo riguarda tutte le piccole irregolarità all’interno delle mura degli italiani». E quindi «se uno si è fatto la villa abusiva con piscina in riva al mare o al fiume, no. Se uno si è trovato un’immobile con la cameretta di 8 metri quadri, con il bagnetto o la grondaia fatta negli anni Ottanta che non riesce a regolarizzare o vendere viene sanato o regolarizzato”, si legge sull’edizione odierna de Il Sole 24 Ore.

“(…) Sul testo – dicono fonti del ministero di Porta Pia- i tecnici sono ancora al lavoro ma due elementi sembrano ormai certi: la sanatoria riguarderà piccole modifiche interne ed esterne, come lo spostamento di muri e tramezzi o l’ampliamento di finestre e l’installazione di tende da esterno”, continua il quotidiano di Confindustria.

“(…) Il decreto conterrà la possibilità di sanare modifiche interne, come lo spostamento di muri o tramezzi o la chiusura di verande e piccole modifiche esterne, come l’ampliamento di finestre e balconi o la regolarizzazione di tende da esterno. Ma invece nn interverrà per la regolarizzazione di alcuni piani di rigenerazione urbana a Milano”, conclude il giornale.

AEREI, VIAGGI PIÙ BREVI ED ECONOMICI

“L’Italia è il primo Paese d’Europa ad adeguarsi al progetto Ue ‘Free route’ che impone a tutti gli Stati di rendere rettilinei i collegamenti aerei al di sopra dei 6500 metri di quota, anziché seguire linee spezzate. L’obbligo di adeguarsi alla direttiva è fissato per il 31 dicembre 2025, noi invece abbiano già fatto tutto”, ha detto Pasqualino Monti, ad di Enav, la società che gestisce il traffico aereo in Italia nel corso di una intervista pubblicata sull’edizione odierna de La Stampa.

“I vantaggi sono tempi di volo più brevi e minore consumo di carburanti avio, un aiuto sia per l’ambiente sia per i bilanci delle compagnie, e ci potranno essere vantaggi anche per le tasche dei viaggiatori. (…) Il risparmio di cherosene sarà “enorme: 90 milioni di chili all’anno. Sullo spazio aereo italiano si potrà misurare in diversi minuti di guadagno per volo. Quando poi l’iniziativa free route a 6.500 metri sarà estesa in Europa e nel mondo il risparmio di carburante e di tempo sarà ancora maggiore. (…) Se gli aerei lungo l’asse Nord-Sud si incrociano con quelli lungo l’asse Est-Ovest senza avere possibilità di deviare dalla rotta, come si diceva fino ad ora, è necessario avere una capacità operativa più sofisticata”, aggiunge Monti.

F2I CERCA SOCIO PER SORGENIA

“Il piano del fondo infrastrutturale F2i è stato avviato in questi ultimi giorni. Prevede il conferimento in Sorgenia da parte della stessa F2i della quota detenuta in Ef Solare (circa il 70%) e la successiva cessione di una minoranza (attorno al 40%) della nuova entità. Al lavoro sarebbero i tre advisor finanziari coinvolti nell’operazione, cioè Lazard, Mediobanca e Intesa Sanpaolo”, si legge sull’edizione odierna de Il Sole 24 Ore.

“(…) Un information memorandum sarebbe già stato distribuito, secondo le indiscrezioni, ai potenziali investitori e si attende che l’investitore possa essere individuato prima dell’estate. (…) Il valore dell’operazione potrebbe essere attorno al miliardo di euro. Il conferimento in Sorgenia della quota in Ef Solare, operatore leader del fotovoltaico italiano, potrebbe creare uno dei maggiori poli dell’energia in Italia, con una valutazione superiore ai 2 miliardi di euro”, continua il quotidiano di Confindustria.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.

Rispettiamo la tua privacy, non ti invieremo SPAM e non passiamo la tua email a Terzi

Torna su