skip to Main Content

Anno 2022, le ottimistiche previsioni di JP Morgan su Covid, economia e petrolio

Jp Morgan

Per la banca di investimenti americana nel nuovo anno avremo “un’economia molto più vivace”. E sul Covid: “la variante Omicron potrebbe essere l’inizio della fine della pandemia”

Il prossimo anno potrebbe gettare le basi per un “ambiente economico molto più vivace” e il Covid passare dallo stato di pandemia a quello di male endemico. Queste alcune delle previsioni che JP Morgan ha tracciato per il 2022 durante all’interno del suo Outlook intitolato “’Preparing for a vibrant cycle”.

Come riporta il sito specializzato Oilprice, nel report 2022 gli analisti della nota banca di investimenti ritengono che il patrimonio netto di famiglia sia ai livelli più alti in molti Paesi sviluppati ed i risparmi in eccesso sono elevati. I consumi probabilmente saranno ingenti per anni, tra le forti condizioni del mercato del lavoro e la capacità di assumersi più debiti.

“Anche se vediamo un grande potenziale per un ciclo economico più vivace – si legge nell’outlook di JP Morgan – lo scenario è anche pieno di ‘correnti incrociate’. Crediamo che la crescita economica proseguirà durante il 2022, ma probabilmente la sua forza sarà determinata dalle risposte monetarie all’inflazione, al relativo successo dei policymakers cinesi nel ribilanciare la loro economia e dal ritmo con cui il Covid passerà dalla condizione di pandemia a quella di male endemico”. Una economica vivace comporta una forte domanda di petrolio, e JP Morgan la scorsa settimana ha dichiarato che nel 2022 il prezzo del greggio potrebbe arrivare a 125 dollari al barile e a 150 dollari nel 2023 a causa della limitata capacità dell’OPEC di aumentare la produzione.

In una nota della scorsa settimana, gli analisti di JP Morgan Marko Kolanovic e Bram Kaplan hanno scritto che “la variante Omicron che ha spaventato i mercati nelle ultime due settimane potrebbe essere l’inizio della fine della pandemia. Se la nuova variante si rivelasse meno mortale, potrebbe seguire lo stesso storico schema di evoluzione dei virus. Ciò sarebbe un’ottima notizia per i mercati a rischio, perché potrebbe indicare che la fine della pandemia è vicina”.
Anche Bill Gates ha espresso ottimismo sul fatto che la fine della pandemia potrebbe arrivare ad un certo punto del nuovo anno: “Spero che la fine sia davvero vicina – ha scritto il fondatore di Microsoft nel suo blog – Fare un’altra previsione potrebbe essere assurdo, ma penso che la fase acuta della pandemia, in un certo momento del 2022, terminerà”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore