Fact checking e fake news

Il Presidente Anci rettifica il delegato energia

Dopo che il delegato energia dell’Anci si è espresso contro il gas come fonte di transizione energetica in audizione al Senato, il Presidente dell’Associazione dei Comuni Italiani ha chiarito la posizione sulla metanizzazione delle aree del nostro Paese

Read More...

Scenari

Energia ed equilibri geopolitici. L’Italia vuole starne fuori?

L’approvvigionamento energetico e le relative reti di distribuzioni tra gli stati sono in grado di spostare equilibri geopolitici. Cambiare alleanze strategiche tra nazioni, incrinare rapporti consolidati o crearne di nuovi. C’è grande dinamismo, in questo senso, soprattutto nei rapporti tra la Russia e gli stati cerniera d’Europa dell’est. Il tema energetico da sempre è utilizzato Putin in maniera strategicamente ineccepibile per gli interessi nazionali e dà una centralità imprescindibile al Cremlino in un’area orfana dell’ex Urss, che non si è

Read More...

Scenari

La grande America e la piccola Italia. Il peso delle “non scelte”

Il commento di Tiberio Brunetti sulla differenza tra Stati Uniti e Italia in materia di politiche energetiche

Read More...

Scenari

Se Tap non si fa ci costa 40 miliardi di euro

40 miliardi di euro per 8 km. A tanto ammonta la cifra che l’Italia pagherebbe bloccando quegli 8 chilometri di gasdotto che attraversano il Salento, su un totale di 870 km che attraversano il mondo. Il gasdotto più caro della storia. Si dirà: “E ma la salute, gli ulivi, le alghe, il panorama…”. Abbiamo visto che è tutto falso, a parte l’asciugamano della Lezzi. Messo in mano ai 5Stelle il discorso fa ridere, invece è molto serio. Nonostante sembra che

Read More...

Scenari

Tap tra il premier Conte, il presidente Trump e il sindaco di Melendugno

L’approfondimento di Annarita Digiorgio sulla vicenda Tap a latere dell’incontro fra Trump e Conte a Washington

Read More...

Scenari

Dal Tap al Nord Stream 2, il risiko geopolitico dell’energia

Nord Stream 2 e Tap sono due opere strategiche che legheranno a doppio filo la parte occidentale dell’Europa con quella orientale. E per questo sono in molti a non vedere di buon occhio una sorta di stabilizzazione dei rapporti tra aree geopolitiche L’approvvigionamento energetico dell’Europa rischia di diventare il più importante caso di terremoto geopolitico dei prossimi anni. Soprattutto per il nord del vecchio continente. Mentre infatti nella parte Sud si discute del Tap, il gasdotto Trans-Adriatico che dalla Turchia,

Read More...

Territori

Per Tanap arrivano garanzie finanziarie per 1,1 mld di dollari

La Multilateral Investment Guaranee Agency della Banca Mondiale entra a supporto dell’operazione Corridoio meridionale del gas

Read More...