Fact checking e fake news

Cosa faranno Enel ed F2i dopo lo scioglimento di EF solare

fotovoltaico

Enel green power si occuperà di impianti di nuova generazione, F2i continuerà nel processo di aggregazione dei campi fotovoltaici esistenti 

Separazione, consensuale, in corso tra  Enel Green Power (controllata di Enel) ed F2i. Si erano unite nel 2015 in una joint venture paritetica, EF Solare, nata per sviluppare e consolidare il mercato del fotovoltaico in Italia con l’obiettivo di raggiungere 1.000 MW di potenza installata. Ma ora hanno strategie diverse e la joint venture verrà sciolta ad appena tre anni dalla nascita.

Come racconta Repubblica, infatti, F2i continuerà nel processo di aggregazione dei campi fotovoltaici esistenti sul territorio italiano. Enel Green Power dedicherà tutti i suoi sforzi alla realizzazione di impianti di nuova generazione, sfruttando le nuove tecnologie e senza far ricorso agli incentivi.

Non è detto che Enel Green Power farà tutto da sola, però. La società potrebbe allearsi con altre istituzioni finanziarie, come avviene in altre parti del mondo, per recuperare la liquidità investita. Così, per esempio, è stato in America, dove ha venduto le quote dei propri impianti proprio con l’obiettivo di far rientrare denaro.