Appuntamenti

L’eolico può contribuire a ridurre la Co2. Parola di ANEV

eolico

Anev ha pubblicato le proprie proposte per la predisposizione del “Piano nazionale clima-energia”

Anche l’energia eolica può contribuire alla decarbonizzazione e al raggiungimento dei target di riduzione della CO2 al 2030. Ne è convinta l’ANEV, l’Associazione Nazionale dell’Energia del vento, che ha pubblicato le proprie proposte per la predisposizione del “Piano nazionale clima-energia” che deve redigere il Governo italiano.

IL PIANO CLIMA-ENERGIA

Entro il 31 dicembre 2018, l’Esecutivo dovrà inviare alle Istituzioni europee le proprie considerazioni in tema di Governance dell’Unione dell’Energia, individuando i percorsi migliori per raggiungere gli obiettivi comunitari al 2030 in materia di energia e clima.

Il Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio 2016/0375 sulla Governance dell’Unione dell’energia prevede l’istituzione di un meccanismo di governance per l’attuazione delle strategie e delle misure per conseguire gli obiettivi dell’Unione dell’energia e per la corretta elaborazione e comunicazione dei piani nazionali corrispondenti. Tali piani conterranno pertanto le indicazioni di dettaglio per il raggiungimento dei target comunitari.

LE PROPOSTE DI ANEV

L’Associazione dell’energia eolica ha deciso di contribuire al lavoro del Governo individuando per ciascuna delle dimensioni/ambiti individuati dall’UE per il raggiungimento del target al 2030 (sicurezza energetica; decarbonizzazione; efficienza energetica; mercato dell’energia; ricerca/innovazione e competitività), le misure che l’Esecutivo potrebbe inserire nel piano nazionale. Tali consigli, ovviamente, affidano un ruolo cardine e fondamentale alle fonti rinnovabili, ed in particolare all’eolico, nella lotta al cambiamento climatico.

UNA CAMPAGNA SOCIAL

E ancora. L’Associazione, per sensibilizzare la politica e l’opinione pubblica, ha lanciato la campagna social sul “Piano clima ed energia”, attraverso la quale spiega i motivi per cui l’energia eolica può contribuire in maniera efficiente ed efficace al raggiungimento dei target di riduzione della CO2 al 2030.

ANEV A KEYWIND

Di questo e di molto altro, ANEV parlerà il 7 novembre a Key Wind, l’unico salone di riferimento per l’energia eolica nel Bacino Mediterraneo, Balcani e Medio Oriente. La manifestazione, che si tiene all’interno di Key Energy (6-9 novembre 2018), ospita i principali operatori e produttori di tecnologie per impianti eolici di grande, media e piccola taglia, onshore e off-shore e tutte le aziende della filiera eolica.

Gli appuntamenti di ANEV (7 novembre):

  • Ore 10.00 Premiazione giornalisti “Premio giornalistico ANEV energia del vento” sala convegni padiglione KeyWind D7
  • Ore 10.15 Convegno ANEV “Eolico e Regioni: Piano energia e clima” sala convegni padiglione KeyWind D7
  • Ore 14.00 Il Piano nazionale Energia e Clima: stato dell’arte e confronto con gli Stakeholder, sarà presente il Sottosegretario allo Sviluppo Economico Davide Crippa, Sala Tulipano, Padiglione B6*
  • Ore 16.00 Convegno ANEV “Eolico e normativa: il nuovo Decreto rinnovabili non fv e la nuova frontiera dei PPA (Power Purchase Agreement)” sala convegni padiglione KeyWind